Cerca

Il nuovo anno delle banche italiane

L'oroscopo nero delle banche: le previsioni da panico del 2016

Secondo voi i soldi, solo i soldi, rendono felice una persona?

Il 2016 alle porte non sarà l'anno più semplice per le banche italiane, anche se il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha cercato nell'ultima conferenza stampa prima di Capodanno di rasserenare gli animi: "Non c'è un rischio sistemico per le banche italiane: sono molto più solide che in altri Paesi, nemmeno sotto pagamento cambierei il nostro sistema ad esempio con il sistema tedesco". Eppure, ricorda il Giornale, non sono poche le nubi all'orizzonte degli istituti di credito italiani. A cominciare dai 200 miliardi di Non performing loans, i prestiti considerati ormai non recuperabili, in carico a circa il 45% del loro valore nominale e dei quali il mercato ne potrebbe acquistare appena il 20%: parliamo di una fetta non proprio soddisfacente da 50 miliardi di euro. A guardare il panorama europeo, poi, non deve sorprendere se un terzo delle sofferenze bancarie dell'Eurozona viene dalle banche italiane.

I controlli - Sfumata l'idea dell'enorme bad bank, non solo per lo stop della Commissione Ue, gli addetti ai lavori del credito vivranno l'anno in ambasce con la consapevolezza che i controlli rispetto al passato sono radicalmente cambiati. Ci sono le nuove regole del bail in e le verifiche più stringenti della vigilanza unica europea. Il mercato del futuro poi è in continuo movimento, con i colossi dell'It come Amazon, Google e Apple pronti a fregare fette del mercato per i sistemi di pagamenti, forti come sono delle community che riescono a gestire. E che gli interessi nazionali non siano proprio tutelatissimi, potrebbe dirlo anche la presenza sempre più consistente di azioni stranieri anche nelle assemblee di grandi banche come Intesa e Unicredit. Fondi americani, arabi e cinesi non hanno investito negli istituti italiani per mecenatismo, così se i loro interessi dovessero divergere da quelli italici non perderanno occasione di alzare la voce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog