Cerca

Taglio da mafiosi

Draghi a la Budesbank ai ferri corti sulla banconota da 500 euro

Draghi a la Budesbank ai ferri corti sulla banconota da 500 euro

La stragrande maggioranza dei cittadini europei non l'ha mai nemmeno vista, nel senso che non l'ha mai avuta nel portafoglio. Eppure, la banconota da 500 euro è al centro di una vera e propria contesa tra Bce e Bundesbank, a conferma di quanto poco l'attenzione delle istituzioni comunitarie sia rivolta alle vere esigenze dei cittadini. Qualche giorno fa, il governatore della Bce Mario Draghi aveva annunciato l'intenzione di rinunciare in futuro al taglio più grande tra quelli della moneta unica in circolazione. Motivo: sarebbe molto amata dalle mafie di ogni colore e dalle bande specializzate in riciclaggio di danaro sporco. Contante che fa poco volume. Nelle scorse ore, però, l'indicazione di Draghi si è scontrata con l'opposizione del numero uno di Bundesbank, Jens Weidmann, per il quale "la criminalità non sparirà certo perchè non ci sono più banconote da 500 in circolazione". Le somme in circolazione sono rilevanti: al momento ammontano a 614 milioni di banconote per un valore di oltre 300 miliardi di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog