Cerca

Trappola atomica

L'esperto: "È terrorismo finanziario". L'attacco finale all'Italia è già iniziato

Rino Formica

Su ciò che sta accadendo tra Borsa e spread, con la tensione ai massimi livelli da mesi a questa parte, ha un'idea precisa una vecchia e paludata conoscenza della politica italiana, Rino Formica, 89 anni, esponente di spicco del Psi di Bettino Craxi. Formica insiste sulle parole di Mario Draghi: "C'è chi congiura contro la crescita dell'Europa, questi cospiratori sono più forti dei governo. Non si è riflettuto a lungo sulle parole di Draghi", sottolinea in un'intervista a Il Giorno.

Il punto, però, è che secondo Formica ciò che sta accadendo in queste settimane è più grave di quanto accadde nel 2011: "Allora era sotto attacco solo l'Italia, mentre ora nessuno può dirsi fuori, non solo nel Sud Europa". Dunque la suggestiva e spaventosa teoria: "Abbiamo sottovalutato un elemento. La globalizzazione, col crollo degli imperi, ha creato un'instabilità che non è solo il terrorismo armato, ma anche quello finanziario. Dopo la Seconda guerra mondiale la preoccupazione era stata quella di regolare i mercati mondiali. Da 20-25 anni questa necessità è stata dimenticata".

Secondo Formica "il terrorismo armato provoca morti, quello finanziario impoverisce popoli e nazioni. Una morte bianca che colpisce la ricchezza diffusa. Ecco perché mi sembra che non si sia riflettuto a dovere sulle parole di Draghi. C' è chi congiura contro la crescita, qualcuno molto più potente dei governi", ribadisce. Secondo l'ex craxiano siamo nel mirino poiché "mancano riserve di resistenza, il debito pubblico è troppo alto". Infine, dito puntato contro Matteo Renzi: "Fa il bullo, e poi dice che gli va bene il ministro unico del Tesoro in Europa. Ma dove sono le basi reali per un progetto così fantasioso? Prima - conlcude - serve una guida politica comune".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    16 Febbraio 2016 - 15:03

    Dopo De Gasperi rubava solo la DC ,dal1964 il PCI ,non pago della Russia , ha voluto rubare anche lui, il Psi non ultimo si è rifatto ,poi mani pulite ,Violante ha riempito la Magistratura di sessantottini e via contro il PSI e La DC. Il buon Di PIetro è stato eletto poi a Barberino nel Mugello roccaforte Comunista che avrebbe eletto anche una capra .Ora rubano e abbiamo il debito insostenibile .

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    12 Febbraio 2016 - 16:04

    Bono Formica....!! Un vero geno che non si è accorto cosa faceva il padrone !!

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    11 Febbraio 2016 - 21:09

    Il sole 24 ore riferisce che la goldman- sachs(società di previsione finanziaria) negli ultimi tempi ha sbagliato sei previsioni,naturalmente danneggiando operatori del settore. L'Italia farebbe meglio a seguire il mago Otelma e mi viene il dubbio che più che previsioni siano ...consigli per gli acquisti

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    10 Febbraio 2016 - 21:09

    Benissimo, ai tempi di Berlusconi ha provveduto Napolitano, ora con Renzi provvederà lui di persona di risanare la situazione specialmente con i legami con Banca Etruria e gli esperti di finanza della famiglia Boschi. Banca Etruria una sicurezza per gli investitori e specialmente se del club renziano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti