Cerca

La riforma della Rai

Schiaffo di Cairo alla Rai (e a Renzi). Canone in bolletta, la frase terremoto

Urbano Cairo

Urbano Cairo

Non è solito a sbilanciarsi più di tanto l'imprenditore Urbano Cairo, ma davanti all'ultima riforma della Rai voluta dal governo di Matteo Renzi non riesce proprio a trattenersi: "È scandalosa - ha tuonato a Italia Oggi - Viviamo in un mercato che da otto anni vede solo vacche magre, in cui la tv ha perso il 33% della raccolta pubblicitaria, la stampa il 60%. E in cui - ha aggiunto - dal 2011, Rai pubblicità fa una politica di dumping sulle tariffe pubblicitarie, buttando a terra il costo per 'gross rating point' (cioè il costo contratto) che da noi è la metà rispetto alla Germania". Cairo è anche editore di La7 con la Cairo communication, oltre che concessionario della pubblicità, il settore televisivo ormai lo conosce bene e sa quanto danno potrà fare, per esempio, l'introduzione del canone in bolletta: "Il governo vara una riforma della Rai , invece di pensare a tutto il sistema televisivo. E, grazie al canone in boletta, concede all'operatore Rai altri 300 milioni di euro all'anno. Ora la Rai arriverà a incassare 2 miliardi di euro all'anno di finanziamento pubblico. E in questo modo si danneggiano i competitor e tutti i settori editoriali, dalla tv alla stampa, la radio, ecc...".

Rivoluzione - Mentre in Inghilterra si discute pubblicamente da due anni del rinnovo del contratto per il servizio pubblico, mettendo in discussione anche la monumentale Bbc, in Italia secondo Cairo neanche se ne discute, perché è la Rai a dettare legge, non il governo e il parlamento: "Allora io mi domando: perché il Tg1 è servizio pubblico e il Tg di Mentana no? Perché la Gruber non fa servizio pubblico e la Annunziata sì? Perché DiMartedì no e Ballarò sì? O Crozza no e Santemo e Panariello sì? A questo punto si deve fare una gara aperta, senza assegnazioni automatiche sempre e solo alla Rai".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cosimo.sgura

    16 Febbraio 2016 - 19:07

    Caro Urbano, hai visto che schifo alla Rai? Credo che alla fine, per difenderei tuoi sacrosanti diritti dovrai scendere in politica con il centrodestra, ma senza pensare a Berlusconi perché costui si è fatto fuori da solo. Forza, abbattiamo Renzi e i suoi lacchè!

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    16 Febbraio 2016 - 17:05

    Caro Urbano. Questa ultima trovata del governo di inutili idioti è fatta solo per cercare di mantenere in vita il carrozzone RAI, che altrimenti sarebbe già fallimento a causa del persistente fancazzismo e incapacità da parte dei raccomandati politici che la occupano di fatto senza alcun merito. Ormai l'Italia è tutta così. Chi lavora e produce ricchezza e benessere è penalizzato in ogni forma

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    16 Febbraio 2016 - 17:05

    Caro urbano a questo punto bisogna che la RAI non faccia più pubblicità o solo come una volta il "carosello"!!!! Se la fa non faccia pagare il canone perché non solo è concorrenza sleale, ma non è neanche più un servizio Pubblico!!!

    Report

    Rispondi

  • begeca

    16 Febbraio 2016 - 14:02

    la Rai è della Politica e dei Politici di Turno che si fanno le leggi a loro piacimento era ora che Cairo se ne accorgesse

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog