Cerca

Tasse e crescita

Draghi sculaccia Renzi: mister Bce smonta i piani del premier

Mario Draghi

Parla Mario Draghi, e il dito - de facto - è puntato contro Matteo Renzi. Il numero uno della Bce spiega: "La ripresa prosegue a passo moderato, sostenuta soprattutto dalle nostre misure di politica monetaria e dai prezzi dell'energia. Gli investimenti - prosegue all'Europarlamento - restano deboli. Per rendere il sistema dell'area euro più resiliente, la Bce è pronta a fare la sua parte ed esaminerà la possibilità di agire a marzo". Dunque si entra nel vivo dell'attacco. Draghi chiede "investimenti pubblici" e "tasse più basse", oltre a "riforme strutturali efficaci". Un messaggio chiarissimo rivolto in primis al governo italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • honhil

    16 Febbraio 2016 - 14:02

    E’ l’inizio della fine di Renzi. L’uomo di Napolitano è stato pesato, internazionalmente pesato, e il responso è unanime: è inadeguato. Cercasi premier.

    Report

    Rispondi

blog