Cerca

La scelta drastica

Il prezzo della benzina sale del 6mila per cento

Il prezzo della benzina sale del 6mila per cento

E' un momento drammatico per il Venezuela. Il Paese è sull'orlo del tracollo finanziario e il presidente Nicolas Maduro ha annunciato misure eccezionali per fronteggiare la crisi. Tra queste misure "lacrime e sangue" anche la decisione di aumentare fortemente il prezzo della benzina e di svalutare la divisa nazionale, il bolivar. Il prezzo del carburante passerà dagli attuali 0,009 centesimi al litro fino a 0,54 centesimi: un rincaro di oltre il 6mila per cento. "Il Venezuela - ha ricordato Maduro - ha la benzina meno cara al mondo: il suo prezzo è praticamente pari a zero”. La corsa al ribasso dei prezzi del petrolio sul mercato internazionale ha ulteriormente aggravato la già provata economia venezuelana, con il risultato di costringere il governo a misure di emergenza, giustificate dal presidente come "un modo indispensabile per riequilibrare le cose".

Svalutazione - La seconda misura annunciata dal presidente è poi quella di una forte svalutazione del bolivar nei confronti del dollaro: un dollaro varrà 10 bolivar e non più 6,3 come accadeva fino ad oggi. Nel 2015 l'inflazione aveva toccato il 141% dopo la decisione di Caracas di stampare moneta per compensare il calo del prezzo del petrolio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog