Cerca

La mazzata per gli automobilisti

I Comuni fanno cassa con le multe: le città dove impennano

La sentenza: così perdi la patente Occhio, bastano soltanto tre multe

Per fare cassa i Comuni mettono in conto di fare sempre più multe. Da almeno un quinquiennio, infatti, le previsioni di incasso dei municipi aumentano in misura esponenziale; del 20% l' anno scorso rispetto al 2014, del 30% quest' anno, rispetto al 2015.
Gli aumenti non colpiranno tutti i cittadini allo stesso modo, però. Il problema principale è che le diverse capacità di riscossione del centri - a Nord superiori che al Sud, con Napoli peggio di Roma - si tramutano in un diverso livello di pressione fiscale per i cittadini: al Nord chi è colpito, paga, al Sud buona parte delle contravvenzioni finiscono in prescrizione.


A rivelare il fenomeno è una indagine svolta dall' Adnkronos sui bilanci di previsione 2016 dei principali Comuni. Il caso più clamoroso è quello di Roma, amministrazione che andrà al voto il prossimo giugno: gli incassi previsti per l' anno in corso sotto alla voce "multe" salgono da quota 250 milioni a 325. Nella Capitale, dove il bilancio è stato predisposto dal sindaco dimissionato dal Pd, Ignazio Marino, a pesare sono soprattutto i 148 milioni di arretrati che, considerando una capacità di recupero non superiore al 35%, producono ogni anno un buco di almeno 100 milioni di euro, che devono essere coperti alzando le imposte.
Nonostante una ripresa delle attività di recupero, molti romani riescono ancora oggi a non pagare, scaricando il mancato introito su tutti i contribuenti. Va molto meglio a Firenze. Il capoluogo toscano, centro del potere renziano, si aspetta di incassare quest' anno "solo" 3,5 milioni in più rispetto all' anno appena concluso.


A Napoli il problema principale è l' incapacità dell' amministrazione di riscuotere il dovuto. Viene fatta pagare agli automobilisti soltanto una multa su dieci; le altre nove restano pratiche inevase e si tramutano in un "buco" nel bilancio del Comune, che poi "piange" e viene rimpinguato con aiutini dello Stato. Il municipio governato prima da Antonio Bassolino, poi da Rosa Russo Jervolino e oggi dall' ex pm Luigi De Magistris, si è fermato secondo la Corte dei Conti a una percentuale di recupero del 4% nel periodo 2009-2013.  L' unica grande città in controtendenza rispetto alle altre, dove l' amministrazione vuole far "respirare" i cittadini e prevede di incassare meno soldi rispetto all' anno scorso, è Milano. Sotto la Madonnina, dove a giugno se la giocheranno Giuseppe Sala e Stefano Parisi, si incasseranno quest' anno 355 milioni di euro di multe, 50 in meno dello scorso anno.
Non tutte le amministrazioni utilizzano la leva delle contravvenzioni soltanto per riempire i buchi di bilancio; a Schio, in provincia di Vicenza, per esempio, il bilancio di previsione 2016 prevede 980.000 euro in entrata per violazioni al Codice della Strada e la Giunta ha deciso di destinarli a campagne di sensibilizzazione per la sicurezza stradale. L' indagine dell' Adnkronos ha coinvolto anche altre realtà. A Parma, per esempio, nel 2016 si aspettano di incassare 12,6 milioni di euro, quasi tre in più rispetto a quanto accadeva nel 2012, mentre a Forlì l' incasso sarà di un milione e mezzo in più rispetto all' anno appena concluso.
In un' altra città dell' Emilia, cioè Imola, sede del più famoso autodromo italiano, le contravvenzioni elevate agli automobilisti ammontano a 2,8 milioni di euro e quest' anno constano in trecentomila euro più del 2015. A Lucca quest' anno il municipio incasserà con le contravvenzioni poco meno di un milione di euro.


Finirà, prima o poi, l' aumento indiscriminato di autovelox e "imboscate" agli automobilisti? Dovrebbe. Qualche settimana fa, infatti, la Camera ha approvato una mozione presentata dall' azzurro Simone Baldelli che impegna l' esecutivo a «mettere fine» all'«uso distorto degli strumenti per la sicurezza degli automobilisti impropriamente finalizzati ad alimentare le entrate nelle casse dei Comuni».

PAOLO EMILIO RUSSO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Oscar1954

    08 Marzo 2016 - 16:04

    Toh! Guarda caso succede in tutte le città a guida comunista. Pura coincidenza

    Report

    Rispondi

  • ramadan

    08 Marzo 2016 - 16:04

    i comuni fanno soldi con le multe perchè i cittadini sono incivili.

    Report

    Rispondi

blog