Cerca

Libri

Mondadori-Rcs, altro trionfo per Marina: le parole della figlia del Cav

Fusione Mondadori-Rcs Libri, Marina Berlusconi commenta la decisione dell'Antitrust

Dopo il via libera dell'Antitrust alla fusione Mondadori e Rcs Libri, Marina Berlusconi, presidente del gruppo di Segrate, dichiara: "Questo è un giorno bello e importante per la Mondadori. Il via libera dell’Antitrust rappresenta il passaggio fondamentale per la definitiva acquisizione della Rcs Libri. Superata una fase difficile, la Mondadori, di cui la mia famiglia è l’editore da oltre 25 anni, torna a crescere e lo fa investendo su un bene prezioso come i libri".

Secondo Marina a giovarne non è solo la sua azienda. "Mondadori e Rizzoli, unendo le loro forze, saranno in grado di investire maggiori risorse nella qualità, aiuteranno la diffusione della lettura, contribuiranno a rendere più solida e competitiva l’editoria italiana". L'imprenditrice non nega che i "sacrifici" sono stati tanti: "Sacrifici imposti da una applicazione decisamente discutibile e tutt’altro che lungimirante di normative nazionali ed europee a loro volta schematiche e superate, che non tengono conto delle specificità e delle ridotte dimensioni del nostro mercato. Questa acquisizione è totalmente in linea con quel processo di aggregazione che sta segnando l’editoria a livello mondiale, alle prese con le difficoltà del settore e con il rapido sviluppo di veri e propri monopolisti del livello di Amazon".

Conclude Marina Berlusconi: "Resto in attesa di vedere quali saranno le deliberazioni dell’Authority rispetto ad un’altra operazione relativa ad alcuni grandi quotidiani, quella sì con impatti tutt’altro che trascurabili, e non solo per quanto riguarda la libera concorrenza". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog