Cerca

Effetto Panama Papers

La stangata del Fisco sui furbetti italiani. Cosa rischiano gli 800 nella lista degli evasori

Attenzione alle mail dell'Agenzia delle entrate, sono una truffa

Lo scoperta di almeno 800 italiani che avevano scelto società con i piedi a Panama per tenere al riparo i propri soldi dal Fisco è solo l'ultimo di una serie di scandali che cambierà radicalmente il rapporto tra contribuenti e Stato. Le continue incursioni di hacker e le fughe di documenti che vengono intercettate da stampa e attivisti, dimostra come nessun furbetto è più al riparo in quasi nessun angolo del mondo, che abbia scelto di investire i propri capitali in un'isola tropicale con un'appetibile politica fiscale o peggio ancora un conto in una banca svizzera.

La fuga - Proprio da Zurigo e dintorni si sta registrando negli ultimi tempi la più grande fuga di capitali in favore di luoghi più accoglienti come Dubai, Bahamas o isole Bermuda. Un'emorragia partita da quando la Svizzera ha ceduto alle pressioni di mezzo mondo perché cominciasse a crollare la solidità del segreto bancario.

I rischi - Il governo italiano aveva anche provato a convincere i "grandi evasori" a riportare i proprio capitali in patri con la "voluntary disclosure", ma non tutti hanno raccolto l'occasione, specie chi ha speso parte dei proprio soldi all'estero. È in quel caso che il correntista globetrotter rischia grosso, visto che dal 2015 il governo ha introdotto il reato di autoriciclaggio. Il viceministro dell'Economia Enrico Zanetti ha messo subito in chiaro che quegli italiani che saranno pizzicati tra i clienti dello studio Mossack Fonseca di Panama City devono prepararsi a: "un periodo di giusta e profonda tribolazione", perché di sicuro tra loro ci sarà anche "qualche contribuente onesto - ha aggiunto - ma non ci vuole molto per capire che la maggior parte di loro sono evasori".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • solitario48

    01 Agosto 2016 - 10:10

    E' possibile conoscere in quali percentuali i cittadini dei vari Paesi del Mondo e dell'area EURO in particolare portano i loro soldi nei paradisi fiscali anche offshore?

    Report

    Rispondi

  • solitario48

    01 Agosto 2016 - 10:10

    Mi pare il colmo andare a mettere i soldi in un PARADISO FISCALE CHIAMATO DUBAI !

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    05 Aprile 2016 - 18:06

    Vediamo quando sarà confermato il paparino Renzi nella lista se manterrà la stessa idea. Ho seri dubbi. D'altronde fra delinquenti cosa si può pretendere.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    05 Aprile 2016 - 18:06

    Chi ha i soldi all'estero è tenuto a dichiararli. Se lo ha fatto deve stare tranquillo, altrimenti subisce le conseguenze.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog