Cerca

Il Sottosegretario al Lavoro interviene al congresso nazionale dell’Unagraco di Bari, anticipando anche le iniziative sulla semplificazione fiscale

Cassano, accesso ai fondi europei anche per i professionisti

Cassano, accesso ai fondi europei anche per i professionisti

Da sinistra Luigi Pagliuca, Giuseppe Diretto e Gerardo Longobardi

BARI - “I professionisti possono finalmente accedere ai Fondi 2014/2020, grazie all'equiparazione con le piccole e medie imprese, diventando così destinatari di misure di protezione a sostegno e garanzia. Inoltre, con la Legge di Stabilità, è stata risolta la questione dell'estensione della tutela previdenziale privata agli esperti contabili: questo può essere d'esempio per le altre Casse per assicurare coperture previdenziali a fasce di lavoratori autonomi che ne sono sprovvisti”. Lo ha detto Massimo Cassano, sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo al Congresso Nazionale Unagraco.
“Il governo sta accelerando i lavori anche sulla manovra di semplificazione del sistema fiscale. Di notevole importanza – ha continuato Cassano - anche il Super bonus per le imprese e i professionisti che investono in beni materiali strumentali nuovi”.
“E' un periodo particolarmente fortunato per i professionisti italiani, soprattutto per i commercialisti”, ha evidenziato Luigi Pagliuca, presidente della Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri. “Il governo sta ascoltando le nostre istanze per avere un fisco più semplice, con un sistema attraverso il quale i cittadini possono adempiere meglio al proprio dovere di contribuente. Anche sulla questione degli esperti contabili – ha concluso il numero uno della Cnpr - il Governo e il Parlamento hanno avuto la sensibilità di colmare questo vuoto normativo. Adesso lavoreremo per far diffondere nelle università e negli studi l'importanza di una professione ancora poco conosciuta ma che può offrire grandi opportunità ai giovani”.
Il presidente nazionale dell’Unagraco Giuseppe Diretto ha invece messo l’accento sulle nuove opportunità di lavoro per i commercialisti: “Soprattutto in questi ultimi anni di crisi abbiamo cercato di offrire delle opportunità diverse ai nostri colleghi, delle valide alternative per manifestare le proprie competenze. Nell’ultimo anno abbiamo iniziato un’azione di affiancamento nella predisposizione di progetti di finanziamenti (Horizon 2020 ecc.), abbiamo partecipato anche ad una gara coinvolgendo tantissimi commercialisti in tutto il territorio nazionale che comporta la consulenza e l’assistenza alle startup”.
Secondo Gerardo Longobardi, presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili, la semplificazione è determinante: “Siamo vicini ad ottenere i provvedimenti che aspettiamo da tempo e che abbiamo richiesto con forza dai nostri tavoli. L’obiettivo è semplificare le nostre attività, che non vuol dire banalizzare ma poter fare scelte professionali importanti con serenità”.
In conclusione Giuseppe Grazia, vicepresidente Cassa dei dottori commercialisti, ha parlato del contributo al rilancio della professione per un welfare adeguato. “La Cnpadc sta indirizzando gli sforzi verso il rilancio delle professioni e del welfare di categoria. Il rilancio delle professioni, che concorrono alla gestione previdenziale con i loro contributi, passa attraverso il rilancio dell’economia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog