Cerca

L'affare

Scommesse sportive e bollette, la novità. Parte un'operazione da un miliardo di euro

Scommesse sportive e bollette, la novità. Parte un'operazione da un miliardo di euro

Il gruppo Sisal, tra i principali operatori del gioco in Italia, ha cambiato proprietà. A firmare l'acquisizione è la Cvc Capital Partners che ha annunciato l'acquisto del 100% del gruppo dai fondi di Apax Partners, Permira e Clessidra, che solo due anni fa avevano fallito la quotazione in Borsa per le condizioni poco favorevoli dei mercati. Entro la fine di settembre verrà chiusa l'operazione per un prezzo di circa 1 miliardo di euro. Alla Sisal erano interessati anche il fondo Apollo, oltre che il Bain Capital. Fondata nel 1946, Sisal è stata la prima società italiana attiva nel settore del gaming come concessionario dello Stato. Attraverso la sua rete, costituita da 45.000 punti vendita, offre al pubblico oltre 500 servizi di pagamento e dà lavoro a circa 2000 persone. CVC vanta un’esperienza consolidata nel settore del gaming grazie ai suoi investimenti strategici in Sky Bet (UK), Tipico (Germania) così come al precedente investimento in William Hill. 

Tra gli advisor di CVC figurano: Morgan Stanley lato M&A, Bain e ATK per la due diligence commerciale, PwC per la due diligence finanziaria, Latham and Watkins per gli aspetti legali, e per gli aspetti fiscali Facchini Rossi e Soci; i venditori sono stati supportati da Deutsche Bank, UBS, Legance, Maisto e Associati e PwC. Morgan Stanley, Credit Suisse e Unicredit hanno fornito finanziamento a debito in supporto alla transazione. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog