Cerca

La decisione di poche ore fa

Le ferie? Scordale: non avrai i soldi. "Horror" nella busta paga di luglio

Le ferie? Scordale: non avrai i soldi. "Horror" nella busta paga di luglio

Deadline posticipata per la presentazione del 730, ma non è necessariamente una buona notizia. Martedì sera, Matteo Renzi ha firmato un decreto legge della presidenza del Consiglio che proroga il termine ultimo per la presentazione del 730 sui redditi del 2015 dal 7 al 23 luglio (sia per quello presentato al Caf, sia per quello precompilato online), concedendo più tempo per presentare la dichiarazione dei redditi semplificata. La misura era stata richiesta sia dalla Commissione Finanze della Camera sia dalla Consulta dei Caf.

Tuttavia, lo slittamento di due settimane potrebbe allungare anche i tempi dei possibili rimborsi in caso di deduzioni e detrazioni, come ad esempio il mutuo o le spese mediche, che comportano un rimborso da parte del Fisco. I rimborsi del 730 in busta paga o nel cedolino della pensione rischiano infatti di arrivare nel mese successivo, creando problemi ai sostituti d’imposta perché in agosto gli uffici del personale degli enti di previdenza lavorano a ranghi più ridotti. Insomma, una dilazione che a qualcuno potrebbe costare le vacanze estive.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alby118

    30 Giugno 2016 - 12:12

    I cervelli rossi saranno contenti, a loro va bene tutto quello che fa questo governicchio, imposto da pannoloniane rimembranze.

    Report

    Rispondi

blog