Cerca

Investimenti storti

Davide Serra, il consiglio tragico del finanziere amico di Renzi: "Comprate qui". Finisce malissimo

Davide Serra

Lui è Davide Serra, il finanziere amico di Matteo Renzi e finanziatore della Leopolda, considerato una sorta di guru della finanza (anche se sui suoi fondi, tra i quali Algebris, pendono alcuni dubbi relativi alla trasparenza). E il guru, qualche settimana fa, ha scritto ai suoi clienti una nota con la quale invitava a fare incetta di titoli bancari.

Una vicenda raccontata da Nicola Porro su Il Giornale. Un consiglio, ben definito, a poche settimane dalla Brexit. Una scommessa storta: per chi ha seguito la sua soffiata, infatti, è finita malissimo. La vicenda è nota: dopo il voto sulla Brexit, con il "sì" all'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, il tracollo dei titoli bancari - in particolare a Piazza Affari - è stato profondo e immediato.

Certo, in pochi alla vigilia del voto ritenevano probabile la vittoria del "leave", ma la circostanza, quantomeno, non poteva essere sottovalutata, così come invece ha fatto Serra. I presupposti del suo "consiglio per l'acquisto" erano differenti: il finanziere sottolineava che le quotazioni delle banche sono già ai minimi livelli, e aggiungeva che il loro andamento è legato all'inflazione, destinata a salire. Cos non è stato. E poi, a far tracollare il quadro, ci si è messa la Brexit. Con buona pace di chi ha seguito il consiglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    28 Giugno 2016 - 14:02

    renzi e i suoi amici non solo affibbiano sole ma portano pure IELLA:

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    28 Giugno 2016 - 11:11

    Òspio, è un economista, il Serra. Bocconiano, pure, come Monti. Chi si fida di questa gente qui se le merita tutte, le fregature. Così impara, a fidarsi degli "economisti". Ahahah.

    Report

    Rispondi

blog