Cerca

Il dato Istat

Schizzano le tasse, l'Italia non cresce più Le cifre che inchiodano Matteo Renzi

Schizzano le tasse e l'Italia non cresce più. Le cifre terribili che inchiodano Renzi

Nel secondo trimestre del 2016 il Prodotto interno lordo è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è aumentato dello 0,7% nei confronti del secondo trimestre del 2015. Lo rende noto l’Istat. La variazione acquisita per il 2016 è pari a +0,6%. Il secondo trimestre del 2016, ricorda l’istituto di statistica, ha avuto una giornata lavorativa in più del trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al secondo trimestre del 2015. La variazione congiunturale è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei comparti dell’agricoltura e dei servizi e di una diminuzione in quello dell’industria. Dal lato della domanda, vi è un lieve contributo negativo della componente nazionale (al lordo delle scorte), compensato da un apporto positivo della componente estera netta.

Nello stesso periodo preso in esame dall’Istat, il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,6% nel Regno Unito e dello 0,3% negli Stati Uniti, mentre ha segnato una variazione nulla in Francia. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,2% nel Regno Unito, dell’1,4% in Francia e dell’1,2% negli Stati Uniti. Nel complesso, secondo la stima diffusa il 29 luglio scorso, il Pil dei paesi dell’area Euro è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dell’1,6% nel confronto con lo stesso trimestre del 2015.

Il pil nell’area dell’euro ha registrato, nel secondo trimestre dell’anno, una crescita dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Nell’Ue a 28 è in crescita dello 0,4%. Lo rende noto l’Eurostat che oggi ha diffuso le sue stime flash. Nel primo trimestre il pil è cresciuto rispettivamente dello 0,6% e dello 0,5%.

Rispetto al secondo trimestre del 2015 il pil è cresciuto dell’1,6% nell’area dell’euro e dell’1,8% nell’Ue a 28 dopo +1,7% e +1,8% rispettivamente. Nel secondo trimestre del 2016 il pil negli Usa è cresciuto dello 0,3% rispetto al primo trimestre dell’anno (+0,2% nel primo trimestre 2016). Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente il pil è cresciuto dell’1,2% (+1,6% nel trimestre precedente).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni modena

    13 Agosto 2016 - 09:09

    che faccia da scemo che hai sempre , forse lo sei ,

    Report

    Rispondi

  • gescon

    13 Agosto 2016 - 09:09

    Qualcuno spieghi a quello che senza economia non può esistere finanza e fiscalità. E se si sottraggono mezzi all'economia con folle tassazione, succede che l'economia defunge.

    Report

    Rispondi

  • luigin54

    13 Agosto 2016 - 08:08

    PINOCCHIO-FACCIA DI MERDA la tua fine politica si avvicina.

    Report

    Rispondi

  • francesco assumma

    12 Agosto 2016 - 23:11

    Inoltre alla mia precedente vorrei aggiungere la legge elettorale " italicum " che, già, il suo partito stesso ( ipocrita e subdola ) gli sta dicendo in lungo e largo che deve cambiare radicalmente. Italiani Vi esorto, per favore di andare a votare sia per il referendum " UN SECCO NO!!! " e segue.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog