Cerca

Numeri della crisi

Disoccupazione boom: a gennaio 3 milioni
Giovani, 4 su 10 non trovano un posto

In aumento soprattutto la disoccupazionefra gli under 24: a gennaio è al 38,7%. Al Sud sono il cinquanta per cento

Disoccupazione boom: a gennaio 3 milioni
Giovani, 4 su 10 non trovano un posto

Sale ancora la disoccupazione in Europa. Secondo Eurostat, a gennaio nell’eurozona si è registrato   un tasso di disoccupati dell’11,9%, in aumento rispetto all’11,8% di   dicembre, mentre nell’Ue a 27 è salita al 10,8%, contro il 10,7%. Un   anno fa, la disoccupazione era rispettivamente al 10,8% ed al 10,1%L'Ufficio statistico dell’Ue stima che a gennaio fossero senza  lavoro 26 milioni 217mila uomini e donne nell’Ue a 27, di cui 18   milioni 998mila nell’area euro. Rispetto a dicembre, il numero dei   disoccupati è cresciuto di 220mila unità nell’Ue a 27 e di 201mila  nell’eurozona.

 Confronto europeo Tra i Paesi membri, il tasso di disoccupazione più basso è   stato registrato in Austria (4,9%), Germania e Lussemburgo (5,3%) e   Olanda (6%), mentre quello più alto in Grecia (27%, il dato risale a   novembre 2012), Spagna (26,2%) e Portogallo (17,6%). Per quanto   riguarda l’Italia, in gennaio è stato registrato un balzo all’11,7%,   contro l’11,3% del mese precedente.P

er quanto riguarda la disoccupazione giovanile,   secondi i dati diffusi a Bruxelles, anche questa ha subito un aumento   il mese scorso: nell’eurozona è salita al 24,2% rispetto al 24% di   dicembre, mentre nell’Ue a 27 è passata al 23,6%, rispetto al 23,4%.   Fra i Paesi membri, il tasso più basso di disoccupati sotto i   25 anni è stato registrato in Germania (7,9%), Austria (9,9%) e   Olanda (10,3%), mentre quelli più alti in Grecia (59,4%, il dato è   di novembre), Spagna (55,5%) e Italia (38,7%, a dicembre era al   37,1%). A gennaio, il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti era del   7,9%, mentre a dicembre in Giappone era al 4,2%.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    03 Marzo 2013 - 17:05

    se hai il lasciapassare della raccomandazione o sei figlio di... non si entra nelle file dei senza lavoro. Primi in testa sono quelli in "graduatoria" sanità pubblica. Somari patentati laureati con un punto sopra la sufficienza ma raccomandati o figli di.. trovano collocazione, per mal che vada, come medico di base. Ovvero un danno ancora maggiore dell'assunzione infatti in qualità di operatore sanitario di base non farà altro che prescrivere farmaci spesso inutili, esami su esami costosi e altrettanto inutili o superflui. Non sa fare altro essendo totalmente privo di alcuna cultura clinica e/o di qualsivoglia specializzazione. Se sbagli arriva il salvagente di nome "MALASANITA'" invece del VERO omicidio colposo. Questo l'andazzo ancora oggi, anzi con il Balduzzi la corruzione in sanità è triplicata.

    Report

    Rispondi

  • paolino2

    01 Marzo 2013 - 13:01

    a posto il mostriciattolo con 4 milioni di posti di lavoro...

    Report

    Rispondi

  • eovero

    01 Marzo 2013 - 12:12

    invece i dati della disoccupazione sono falsi!! trovate tutti quelli che lavorano in nero, specialmente al sud, e vedrete che sono almeno il 50% lavora in nero...tanti risultano disoccupati perchè cosi incassano anche la disoccupazione, altri lavorano non in regola per avere il "famoso" posto pubblico!!!

    Report

    Rispondi

  • Megas Alexandros

    01 Marzo 2013 - 12:12

    giovani "a spasso"? Vi sembra l'espressione giusta da utilizzare, c'è chi si barcameno facendo quel che può, chi passa il giorno a cercare offerte di lavoro e voi li definite "a spasso"? Voi vivcete a spasso nelle vostre redazioni pseudogiornalistiche, percependo unoi stipendio per dire e scrivere stronzate! Usate dei termini più rispettosi...

    Report

    Rispondi

blog