Cerca

L'analisi

Giannino svela tutta la verità: perché l'economia va male

Oscar Giannino

Oscar Giannino

Cosa sta succedendo all’economia italiana? Oscar Giannino sulle colonne del Messaggero analizza cosa c’è dietro i poco rassicuranti dati sulla stima del pil nel secondo trimestre del 2016. C’è l’influenza di Brexit, la crisi turca e l’attatto dell’Isis. Ma queste tegole sono cadute su tutte le altre economie europee che a differenza della nostra sono crescoute dello 0,3% nel secondo trimestre e dell’1,6% rispetto a fine giugno del 2015. l 2015, noi siamo a zero nel secondo trimestre e a +0,7% su metà 2015.

Giannino spiega come rispetto alle rosee previsioni di qualche mese fa ci saranno diversi miliardi in meno e ovviamente la crescita minore non aiuta neanche l’altro punto debole, l’altro nervo scoperto del nostro Paese: “ quella della solidità complessiva del sistema bancario, il cui margine di intermediazione da attività caratteristica - ergo la redditività - scenderà ulteriormente. Non proprio ciò che dovrebbe aiutare la complessa manovra in atto su Mps, o le attese per l' aumento di capitale di Unicredit”. Secono Giannino in Italia servono interventi radicali per aumentare la produttività e abbattere le tasse su imprese e lavoro, aumentare la concorrenza. Ma questo ha un prezzo: scontentare infinite lobby. E’ ed per questo che la nostra economia va a rotoli.  “Prevale l' idea generale che la colpa sia di una stagnazione secolare: ma essa non spiega perché noi andavamo e andiamo peggio degli altri, se non fosse per difetti domestici. Non si guarda all' effetto paradossale di aver chiesto alle banche centrali di comprare tempo con tassi negativi, che abbattono sì gli oneri per i debiti pubblici, ma nel tempo ottengono effetti sempre più distorsivi se gli interventi energici della politica mancano”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • irucangy

    13 Agosto 2016 - 17:05

    LE ANALISI DI GIANNINO... Sic. Preferisco non commentare, non voglio incidenti diplomatici....

    Report

    Rispondi

  • kicner

    13 Agosto 2016 - 16:04

    Ditemi se mi sbaglio. E' vero o non e vero che Giannini, a parte le volte che ha detto cose che tutti potevano pensare, non ne ha mai azzeccata una. Se mi sbaglio ditemi quando.

    Report

    Rispondi

  • adler0068

    13 Agosto 2016 - 11:11

    Tutto condivisibile, ma sfugge una cosa: colpire il vaticano nei suoi interessi, far pagare le tesse come a tutti gli altri. Fine delle agevolazioni fiscali al no profit ed all'affare immigrazione su cui si fa del male agli italiani e si fa guadagnare la chiesa che sta ormai con l'anticristo.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    13 Agosto 2016 - 11:11

    Se anche solo il 30% dei meridionali lavorasse (e non intendo stare seduti a perdere tempo) qualcosa si risolleverebbe in questo Paese nato dal massone Garibaldi. Ma come ben dice anche zefleone i dipendenti pubblici (tutti del sudde) non hanno orecchio per queste cose, inoltre il buco neo dei soldi regalati al sud non è mai stato chiuso: altri 20 miliardi recentemente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog