Cerca

Parla l'economista

"Così l'euro ci porterà alla guerra". La sentenza tombale del guru

"Così l'euro ci porterà alla guerra". La sentenza tombale del guru

La questione della compatibilità tra l' euro e un sistema democratico si pone oggi con particolare acutezza. Questa moneta ha imposto alla Francia di cedere la propria sovranità monetaria ad un' istituzione non eletta, la Banca Centrale europea. Quest' utlma le impone ora di cedere alla Commissione europea, anch' essa non eletta, intere fasce di politica fiscale e di bilancio. Cosa rimane dunque del patto politico che richiede che il consenso alle imposte abbia come contropartita il controllo sovrano della rappresentazione del popolo sul bilancio del Paese? Questo processo era già iniziato nel periodo precedente (dal 1993 al 1999) con l' istituzione di uno status di indipendenza della Banca di Francia. Ma esso aveva senso solo in ragione dell' imminente attuazione dell' euro. Possiamo comunque costatare che questo primo abbandono della sovranità fu decisivo. La perdita della sostanza democratica generata dall' euro ha conseguenze drammatiche per il nostro Paese. Questa perdita provoca la corrosione del patto repubblicano e, a causa delle sue conseguenze, rischia di portarci verso la guerra civile.

L'euro prima dell'euro - L' indipendenza delle Banche Nazionali, instaurata dopo il trattato di Maastricht, è stato un passo decisivo nella perdita della sovranità monetaria. Tuttavia, l' indipendenza delle banche centrali deriva in realtà dalla sua attuazione. Ora, le conseguenze alle quali porta questo primo abbandono della sovranità sono sono ancora più importanti dell' abbandono stesso. Una volta che avete lasciato ad altri la scelta della politica monetaria, dovete ammettere che questi "altri" determineranno con le loro azioni le regole fiscali che dovrete seguire. Privato della libertà di far variare i parametri della politica monetaria, il governo perde uno degli strumenti principali di politica economica. Ma in parte perde anche il controllo delle sue risorse fiscali... Più il tasso di inflazione è alto, più le risorse fiscali saranno grandi... Non potendo più allineare la politica monetaria con i bisogni dell' economia, il governo scopre che deve piegarsi a norme rigorose in materia di bilancio e in materia fiscale. Se oramai è un potere esterno che stabilisce la politica monetaria, bisognerà, a termine, che lo stesso potere fissi le regole di bilancio e fiscali.

Questo è ciò che ha istituzionalizzato il TSGT, o trattato sulla stabilità, coordinamento e governance, adottato nel settembre 2012. Se il processo di bilancio sfugge al controllo del governo, avverrà la stessa cosa per il processo fiscale. Ora, il fondamento di QUALUNQUE democrazia risiede nel fatto che la rappresentazione del popolo, il parlamento - e solo lui-, deve avere l' ultima parola in fatto di bilancio e fiscalità. Siamo quindi tornati alla situazione precedente al 1789. Il collegamento tra il cittadino e il contribuente è stato interrotto.

L'euro e la crisi politica - È la causa della crisi della democrazia. Si manifesta prima come grande astensione alle varie elezioni. Si manifesta anche con il ripiegarsi verso diverse comunità e l' ascesa del "comunitarismo". Ora, questo aumento del comunitarismo prende una piega tragica con gli attentati degli "jihadisti" sul territorio nazionale... Si deve imperativamente porre fine a queste pratiche. La politica di abbandono della politica da parte dei politici non può che condurre il Paese alla tirannia o alla guerra civile. Ma questo impone di rendere ai politici i mezzi per agire in tutti i campi. I francesi, sentendosi ormai sempre meno cittadini, soprattutto perché si continua a sprecare questa parola in lavori che sono anch' essi contro-sensi, si piegano su ciò che sembra offir loro protezione: comunità religiose, comunità di origine... In tal modo si precipitano verso la guerra civile. Questa è la critica più radicale che possiamo fare all' euro: di strappare in modo decisivo il tessuto sociale e di montare i francesi gli uni contro gli altri.

Nella logica dell' euro, l' unico futuro possibile è quello descritto da Hobbes: la guerra di tutti contro tutti. Se prendiamo quindi in considerazione tutti gli aspetti, sia economici, che sociali, fiscali, ma anche politici, l' Euro ha avuto, da quasi 17 anni a questa parte, un ruolo estremamente negativo. Levando ai governi i mezzi per agire, accredita l' idea della loro impotenza. Non abbiamo ancora finito di pagarne il prezzo.

Jacques Sapir
Economista francese
Direttore del centro studi sui modelli d' industrializzazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Leonardo Caroti

    02 Settembre 2016 - 00:12

    Non fà una piega. Con l'avvento dell'euro è finito il benessere del popolo Italiano, ciò è innegabile. Chi non vede questa cosa o è cieco o in malafede. In futuro sarà sicuramente peggio. Quindi, se non proprio guerra, come minimo, povertà a catinelle.

    Report

    Rispondi

  • Ezekiel

    01 Settembre 2016 - 19:07

    come andrà a finire, la Germania tornerà al Marco tedesco e l'Italia con la Lira, tutto già rivisto, chi si ricorda come era? Stessa sfiga per gli italiani solo con qualche zero in più (sulla monetata svalutata) e il ceto medio arrivava a fine mese....la stragrande maggioranza nada di nada Infatti sono nato all'estero

    Report

    Rispondi

  • Ezekiel

    01 Settembre 2016 - 19:07

    come andrà a finire, la Germania tornerà al Marco tedesco e l'Italia con la Lira, tutto già rivisto, chi si ricorda come era? Stessa sfiga per gli italiani solo con qualche zero in più (sulla monetata svalutata) e il ceto medio arrivava a fine mese....la stragrande maggioranza nada di nada Infatti sono nato all'estero

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    01 Settembre 2016 - 12:12

    Penso proprio di SI, ma prima della guerra sarà Renzi che ci porterà ad una rivoluzione interna molto violenta. L'esasperazione aumenta giorno per giorno come aumenta la sua strafottenza ed dal fatto che ritenga il popolo , il Bancomat dei propri giochi di potere. Poi dopo quest'ultimo incontro con la Merkel si è rimarcato maggiormente che NON CONTA NULLA.

    Report

    Rispondi

blog