Cerca

Guai Mps

Marina Berlusconi in rosso per colpa di Montepaschi

Primo bilancio 2012 della holding guidata dalla figlia del Cav, gestita dall'istituto di Siena: perdita di oltre 3 milioni rispetto all'anno prima

Marina Berlusconi in rosso per colpa di Montepaschi

 

di Franco Bechis

La bufera della banca rossa ha colpito duro anche la famiglia Berlusconi, che da sempre ha affidato metà dei suoi risparmi al Monte dei Paschi di Siena (l’altra metà è gestita da Banca Arner). L’amara sorpresa è arrivata questa settimana dal deposito del primo bilancio 2012 delle holding che controllano la Fininvest. Ad essere resi pubblici sono stati i conti della Holding italiana quarta, quella posseduta da Marina Berlusconi. Che non avrà mandato tanti complimenti alla banca senese oggi guidata da Alessandro Profumo.

La gestione del portafoglio titoli fatta da Mps (erano sostanzialmente tutti titoli obbligazionari) ha infatti eroso di circa il 50% il portafoglio di Marina. Un anno fa quella gestione aveva un saldo contabile di 6,1 milioni di euro. A chiusura del bilancio 2012, senza smobilizzare alcun titolo, il saldo contabile è diventato di 3,08 milioni di euro. La perdita di valore è stata quindi di 3 milioni, 97 mila e 906 euro, che si sono volatilizzati in un anno già difficile per altri motivi. È il segno più tangibile della crisi finanziaria, scrive il ragioniere Giuseppe Spinelli a cui è affidata la amministrazione della holding di Marina. Ma si accompagna anche alle difficoltà del gruppo Berlusconi. Fininvest, che per la famiglia è sempre stata negli anni una gallina dalle uova d’oro, non distribuisce più dividendi agli azionisti, e i Berlusconi per pagare le spese correnti di ciascuno debbono attingere alle riserve accumulate negli anni. Anche Marina l’ha appena fatto, facendosi distribuire il 21 gennaio scorso un dividendo da 6 milioni e 21 mila euro quasi totalmente prelevato dalle riserve straordinarie della holding. Restano da parte ancora 37,4 milioni da distribuire (31 erano ancora depositati sui conti correnti). Un tesoretto di tutto rispetto, ma se la crisi andrà ancora avanti, e le necessità annuali sono quelle, è chiaro che non ci sono riserve ancora per troppi anni.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    30 Giugno 2013 - 22:10

    ha solo, solo in una banca, 3.6 milioni di euro. Poveretta, facciamo una colletta

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    30 Giugno 2013 - 17:05

    parlano male dei "comunisti" e investono al MPS? Devo dedurre che quando si spera di guadagnare il rosso non fa schifo.

    Report

    Rispondi

  • scorpione2

    30 Giugno 2013 - 16:04

    si vede che non hai letto bene l'articolo,meta' alla mps e l'altra meta' nella banca arner non ti dice niente questo nome?,adesso hai capito del perche' il nano e la sua cricca con verdini in testa,non hanno mai inveito sulle vicende del mps?,ma il bello e' che da del comunista a tutti,quando e' lui che ne trae vantaggio coi comunisti,vedi appunto mps,per non parlare poi di putin .

    Report

    Rispondi

  • PartitoDemagogico

    12 Marzo 2013 - 09:09

    lei si che e' un economista coi fiocchi !!! L'ennesimo economista da luogo comune.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog