Cerca

Parla mister Piazza Affari

"Cosa accade se vince il No": lo scenario a sorpresa, parla l'uomo della Borsa

"Cosa accade se vince il No": lo scenario a sorpresa, parla l'uomo della Borsa

Una sconfitta di Matteo Renzi al referendum potrebbe essere salutata con soddisfazione in Borsa e con mestizia nel Movimento 5 Stelle. Fanta-politica? Non secondo il Fatto quotidiano, che riporta in un retroscena il commento di un analista di Pimco, azienda di gestione globale degli investimenti: "Anche se una bocciatura referendaria avrebbe conseguenze negative per la stabilità politica e per le prospettive di riforma a lungo termine, il rischio principale dal punto di vista dei mercati sarebbe l'elezione di un governo euroscettico anti-establishment".

Ipotesi che sarebbe subito scartata in caso di vittoria del No. Renzi con ogni probabilità rassegnerebbe le proprie dimissioni e a quel punto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella avrebbe un obiettivo ben preciso: "La formazione di un governo di transizione incaricato di varare una nuova legge elettorale - spiega l'esperto di finanza -. Questo scenario renderebbe meno probabile una vittoria del partito di Beppe Grillo alle prossime elezioni". Niente nuove elezioni, dunque, un avvenimento che i mercati guardano sempre con sospetto. Se vincesse il Sì, allo stesso modo, grande festa nei salotti della finanza perché significherebbe rinviare le urne al 2018, data di scadenza naturale della legislatura. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maxdemax

    maxdemax

    13 Ottobre 2016 - 08:08

    Attenzione, se fate delle previsioni di perdita di denaro e poi non succede potreste essere denunciati per aggiotaggio..chi sa magari state spingendo in una direzione per guadagnarci sopra..

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    12 Ottobre 2016 - 21:09

    ora fate terrorismo psicologico.

    Report

    Rispondi

blog