Cerca

La cassaforte di Mr Esselunga

Il tesoro di Caprotti. Quanti soldi lascia agli eredi: il tesoro miliardario (segreto)

Bernardo Caprotti

L'appuntamento di lunedì 24 ottobre tra l'esecutore testamentario di Bernardo Caprotti, Stefano Tronconi, e gli eredi potrà svelare uno degli ultimi segreti che il fondatore di Esselunga ha portato con sé nella tomba. Come riporta il Corriere della sera, Tronconi potrà rivelare a quanto ammontano i risparmi del patron dei supermercati, calcolati e definiti dopo un'attenta analisi di una squadra di professionisti di Deutsche Bank e Credit Suisse. In questi istituti Caprotti aveva diversi conti correnti e titoli sulla cui entità resta ancora un fitto riserbo.

Il solo gruppo di supermercati può vantare su ricavi annui da 8 miliardi. A ereditare il tesoro misterioso saranno la vedova Giuliana Albera, la figlia Marina Sylvia, eredi universali. E poi c'è la legittima che percepiranno gli altri due figli di Caprotti, Giuseppe e Violetta. Al gruppo si aggiunge anche Germana Chiodi, assistente per ben 40 anni di Caprotti, al quale secondo testamento dovrà andara la metà dell'intera liquidità. La restante metà sarà poi distribuita tra i nipoti, due figli del fratello minore Claudio, i tre di Giuseppe, uno dei quali è minorenne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    24 Ottobre 2016 - 08:08

    pensate di quanto un prodotto protrebbe essere ribassato. La frutta si aggira in lire italiane 6000-7000£. Ma quando mai prima dell'euro costava 7000£ quello che oggi sono dai 3 ai 3,5 euro che poi non è nemmeno ottima. Comunque Caprotti scusami sei stato uno speculatore anche tu. Avrai dato lavoro, ma comunque non è una scusa, sei stato diverso dagli altri.

    Report

    Rispondi