Cerca

La ricerca del terzo socio

Fca, tra Marchionne e John Elkann è scontro sulle alleanze

Fca, tra Marchionne e John Elkann è scontro sulle alleanze

Rapporti "non più idilliaci". Così, gli osservatori più vicini, descrivono quelli tra il presidente di Fca John Elkann e il CEO Sergio Marchionne. Motivo del contendere sarebbe il tema delle alleanze. Che nel mercato automobilistico hanno visto risalire la "febbre da risiko" dopo gli accordi Mitsubishi-Nissan e Suzuki-Toyota. A premere sull'acceleratore dell'intesa con un altro grande gruppo delle quattro ruote è, secondo quanto riporta il quotidiano "Il Giornale", John Elkann. Il quale, a seguito degli accordi già in essere e con altri in vista, vede le opportunità per il gruppo Fca restringersi via via col passare del tempo.

Sergio Marchionne, invece, starebbe prendendo tempo, convinto che concludere accordi effettivamente soddisfacenti richieda tempi lunghi che non vanno affrettati. Sul tavolo c'è la pista dei cinesi (Gac o Baic) smaniosi di espandersi in Occidente. Ma anche quella coreana che porta a Samsung, che non fa auto ma di tutto il resto un po'. Marchionne ci va coi piedi di piombo: la ricerca di un terzo socio, per lui, richiederà tempi lunghi, non può avvenire dall'oggi al domani. Ma il problema, per Fca, è che lui, Maglioncino, terrà la guida del gruppo solo fino a tutto il 2018 e poi ha già annunciato che se ne andrà. In quella data, Elkann e Fca vorrebbero arrivare a cose già fatte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog