Cerca

Panino & Listino

L'ultimo tentativo delle banche centrali: "reflazione", segnatevi questa parola

L'ultimo tentativo delle banche centrali: "reflazione", segnatevi questa parola

Reflazione, chi è costei?

Sotto lo spieghiamo, prima pensiamo alle belle notizie. Gran balzo dei prezzi in UK, salgono anche in Usa e persino in Europa. Bentornata inflazione?

Le risalite dei prezzi al consumo vengono accolte da sentimenti contrastanti: c'è chi è felice vedendo la ripresa, e c'è chi, lavorando sui soldi in prestito, si fa scuro, il denaro presto costerà di più.

Ma c'è il partito degli scettici (leggi pessimisti), siamo in una deflazione secolare, questi rialzi sono solo illusioni. Altri contestano dicendo che senza occupazione non si può avere inflazione. Vero, con pochi consumatori in campo la risalita dei prezzi è difficile. Peccato che da anni il Giappone sia in piena occupazione (4%) e nonostante questo sia impantanato nella deflazione da più di 20 anni. Molti si aggrappano al petrolio, ma l'esperienza del 2008 dovrebbe insegnare che il barile non è più una minaccia né una miccia per i prezzi. In verità quello che manca è una variabile, importantissima, ed è la fiducia, aleatoria e sfuggente ma è l'unico olio capace di lubrificare gli ingranaggi dell'economia.

40 anni fa (un'altra era), il nostro ministro del Tesoro Andreatta considerò un grande successo aver fermato i prezzi al 16%, sì perché a quei tempi il problema era la troppa crescita, difficile a credere ma era così. Sembrava una misera vittoria, si rivelò con il tempo una marcia trionfale. Da una base bisogna pur sempre partire.

Cos'è dunque la REFLAZIONE? Nel linguaggio economico, moderata nuova inflazione successiva alla deflazione innescata dalla iniezione di una maggior quantità di moneta.

Questo è il tentativo messo in atto dalle Banche Centrali, e se le attività finanziarie riprenderanno slancio, la fiducia ritrovata aggiunta alla crescita economica, porteranno al boom dei prezzi. Titoli di stato "caveat emptor".

PIAZZA AFFARI: basta aver pazienza, ora inizia il conto alla rovescia per il lancio, ovvero l'accelerazione. Obiettivo 19.000, e lì ci sarà la battaglia finale.

CHL: il ritorno dei morti viventi? Sopra 0,025 vola, ma se veramente riparte anche Lei, è il segno che il trenino della goduria è già in viaggio e con questo treno si va anche su Marte.

ALERION: l'Opa "fuffa" è stata sgamata. Ora comanda Edison, ma per quanto? Io punto sul rilancio e dovete farlo anche voi, perché male che vada si cade sui 2,46. Dove cadi, cadi bene.

MPS: il messaggio sembra chiaro, è Passera l'eletto. E vi risparmio le altre battute su Passera e sui Medici. E' successo anche in Luglio prima degli "stress test", sulle voci di Passera il titolo era salito e sulle smentite era caduto. Due indizi fanno una prova? Sopra questi livelli, se sfondati, si galoppa!

BE: una nota, per così dire, di "costume". Su "Affari & Finanza" inserto di La Repubblica al nostro gioiellino lunedì è stata dedicata una pagina intera. Il mito si espande. Il rialzo continua, è la sua natura.

IT WAY: un po' dimenticato, ma è la nostra bella tecnologia. Entra nella mia lista.

RETELIT: accumulare sulle correzioni, non ho nulla da aggiungere.

di Buddy Fox
@paninoelistino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog