Cerca

Sotto assedio

Unione europea, commissari a Palazzo Chigi: i conti dell'Italia e la manovra nel mirino

Matteo Renzi

La Legge di Bilancio, non è certo una novità, è nel mirino dell'Unione Europea. La novità semmai è che nel pomeriggio di ieri, a Palazzo, si era diffusa una voce: i commissari dell'Unione Europea, si sussurrava, erano arrivati a Roma ben prima della lettera di richiamo spedita da Bruxelles. I gendarmi a Palazzo Chigi, dunque, ancor prima che la leggi arrivi in Parlamento.

Voce poi confermata nei fatti dal Tesoro: "Una delegazione di funzionari della Commissione europea ha svolto una visita di due giorni a Roma per l'abituale approfondimento di analisi degli squilibri macroeconomici". Poi via XX Settembre ha aggiunto che la delegazione "non ha nulla a che fare" con il Documento programmatico di bilancio. Si tratterebbe, dunque, come spiega Il Giornale, di una visita funzionale alla stesura del rapporto preliminare di fine anno che al termine di febbraio costituirà l'ossatura del Country Report, ossia il rapporto sul sistema-Paese, una sorta di pagella con cui Bruxelles valuterà le singole nazioni.

Ma tant'è. I conti dell'Italia sono già, clamorosamente, nel mirino. L'occupazione di Palazzo Chigi ad opera delle armate filo-tedesche è già iniziata. Putacaso proprio pochi giorni dopo il varo della manovra: una circostanza che non appare affatto casuale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    25 Ottobre 2016 - 11:11

    se Palazzo Chigi non lo occupa il Popolo lo occupa Bruxelles. perciò prendiamolo noi con un Colpo di Stato.

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    25 Ottobre 2016 - 09:09

    .....che faccia da diversamente premier !

    Report

    Rispondi

  • Delta16

    Delta16

    25 Ottobre 2016 - 08:08

    Paese sempre più a sovranità limitata ma il PD pensa a difendere i propri stipendi e i privilegi il resto è "tira a campare".

    Report

    Rispondi

blog