Cerca

Bilanci

Caprotti, miracolo dopo la morte: l'ultimo trionfo di Esselunga

2
Caprotti, miracolo dopo la morte: l'ultimo trionfo di Esselunga

Vendite in crescita a 3,8 miliardi di euro (+4,1% tendenziale), utile netto a 182 milioni (+7,7%) e risultato operativo a 270 (+7,1%). E' il miracolo di Esselunga nei risultati relativi al primo semestre 2016, esaminati dal consiglio di amministrazione. La posizione finanziaria netta è negativa per 99,7 milioni, mentre gli investimenti hanno raggiunto quota 206 milioni.

Lo sviluppo della rete di vendita registrato nel 2015 e nei primi mesi del 2016, si legge in una nota, ha consentito la crescita dei clienti totali (+5,3%), ottenuta anche grazie alla combinazione di contenimento dei prezzi di vendita (con deflazione dell’1,6% a totale vantaggio del cliente) e attività promozionali sviluppate nell'arco del semestre. Da sottolineare che l'inflazione ricevuta dai fornitori è stata pari a 0,7%. L'organico medio ha raggiunto 22.618 persone, con un incremento di 688 unità. Nel maggio 2016, ricorda il gruppo, è stato siglato il contratto di acquisto del ramo d’azienda di Ospitaletto dell’acciaieria Stefana spa, in concordato preventivo, dove è prevista la realizzazione del quarto polo logistico del gruppo. Nel secondo semestre 2016 è stata avviata la produzione centralizzata di pasticceria fresca, con l’assistenza di una nota insegna premiata con le tre stelle Michelin.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Skyler

    12 Gennaio 2017 - 09:09

    Dei rapporti familiari di Caprotti a noi non deve interessare........ ma, come sono messe quelle COOP rose foraggiate dai compagni e dallo stato italiota?

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    28 Ottobre 2016 - 18:06

    Imprenditore geniale, ma cattivo gestore dei rapporti familiari.

    Report

    Rispondi

media