Cerca

Panino e listino

Buddy Fox: Preparatevi, state per diventare ricchi a Piazza Affari

Buddy Fox: Preparatevi, state per diventare ricchi a Piazza Affari

Cielo di piombo sopra Milano. Ma da lontano, vedo spuntare un arcobaleno che si allunga fino ad arrivare al mio balcone. Mi viene in mente una leggenda irlandese, vuoi vedere che alla fine dell’arcobaleno troverò la pentola d’oro? Salgo sullo scivolo e mi ritrovo a Piazza Affari dove trovo una MPS di nuovo sospesa al rialzo. Eccolo il pentolone, sono ricco!

Bisogna credere alle favole per illudersi che un rialzo del 120% in pochi giorni possa continuare all’infinito. Ma c’è chi ci crede e difatti arrivano le email: “Buddy, dici di comprare?”. E se rispondi no, ecco che le nuove sospensioni al rialzo alimentano il rammarico, chiamiamolo così. Il martedì ecco che arriva il giorno di paga, si passa da un +20% a un -20% e gli umori cambiano, chi non è entrato diventa il tuo migliore amico, chi ha comprato, crolla nella disperazione. E’ accaduto anche in Gennaio, sempre MPS, in una singolare giornata di gloria (+40%) si pensa dovuta ai giudizi sempre ambigui di Davide Serra, e alle sue intuizioni, sempre fumose, di interesse verso Siena. Anche in quel momento la domanda era la stessa: dici di comprare? Ora a +40%? In cuor mio, per le motivazioni sopra citate, avrei venduto.

Chissà perché solo in Borsa accade che si ha l’istinto di comprare solo quando le cose costano di più e non quando costano meno, come buonsenso richiederebbe. Ci facciamo illudere dai rialzi pensando che siano perpetui. Anche questa, si chiama irrazionalità di borsa.

Che io ricordi nella storia di Piazza Affari, solo un titolo riuscì a salire, su sempre più su, nelle orbite delle sospensioni per eccesso di rialzo, senza mai più toccare terra. Quel titolo si chiamava Tecnost, una bella addormentata del listino, di proprietà della galassia Colaninno. Fu svegliata di soprassalto e usata per andare alla conquista di Telecom Italia, una scalata gloriosa e ricca di emozioni. Ma erano altri tempi, tempi in cui lo scalatore guadagnava più dello scalato, tempi in cui anche le scatole vuote si trasformavano in pentoloni pieni d’oro.

PIAZZA AFFARI: ora sembra che il 4 dicembre sia il giorno del “giudizio universale”, o si vince o si muore. Per quanto riguarda le borse, per quanto riguarda Milano, con anticipo vi posso dire che il bel tempo è sempre più vicino. Più si sale in questi giorni e più avremo margine nei prossimi mesi per combattere qualsiasi evento. Benedetti 17.300, sopra non ci ferma nessuno!

MPS: ho già accumulato a 0,28, ma ho anche piazzato un nuovo ordine a 0,245. Qualcuno ha comprato a 0,17? Sei il mio idolo!

DEUTSCHE BANK: venerdì 30 settembre, ve lo ricordate quel giorno? Da profondo rosso, a momenti di gloria. Tutto ha avuto origine lì, l’incendio che ha fatto risorgere l’araba fenice e l’ha trasformata in un Toro furente. Ora il test, se il mercato accoglie con favore i conti della banca, si corre!

ITWAY: avevo scritto bellissima, ma non pensavo così tanto. Sono i colpi di fortuna, capitano, ma sono sempre l’eccezione. In questi casi agisco così: subito in vendita su metà posizione, incasso e l’altra metà si tiene. Chi è rimasto fuori, intorno a 1,75 può provare.

TWITTER: fase critica. Per chi non si è accontentato di un 80% di guadagno, ora bisogna fare attenzione ai 16$, sotto si torna nel pantano dei 14.50$. Volatilità in arrivo.

WS: solo una settimana fa sembravano tutte Alcoa, poi i conti generali sono migliorati. Ora è il momento di capire se il Dow Jones vuole dare l’accelerata.

di Buddy Fox

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog