Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Economia

Vinitaly: Manzato, dal Veneto il vino che fa 'piu' bene' (2)

(Adnkronos) - "Non e' la sola innovazione - ha ricordato l'assessore - perche' qui sono stati sviluppati vini bianchi a bassissimo o nullo contenuto di solfiti, bevande analcoliche naturali ottenute dall'uva per le persone di rito islamico, vini a bassa gradazione, vini innovativi nelle tecniche capaci di esprimere personalita' possenti, si recuperano gli antichi vitigni che le selezioni monoclonali moderne rischiavano di far sparire, si sperimentano nuovi sesti di impianto e di coltivazione, nuovi macchinari, fino al vino che matura con la musica e che sembra per questo avere piu' armonia di altri: a Vinitaly lo verificheremo. E ci sono anche case produttrici di tradizione, come la "Bortolomiol" di Valdobbiadene, che sostengono direttamente la ricerca e i ricercatori in viticoltura".

"In proposito, lo stand istituzionale del Veneto a Vinitaly (Padiglione 4 - spazi D4 E4) ospitera' domenica alle 16,30, la consegna dell'Academic Award intitolata a Giuliano Bortolomiol, fondatore dell'azienda, una borsa di studio internazionale assegnata ai laureandi nel corso di laurea magistrale in viticoltura che si distinguono per l'elaborazione di tesi particolarmente innovative nel mondo del vino", ha spiegato.

"I nostri vini sono transitati in meno di tre decenni dalle osterie alle enoteche e alle tavole dei piu' intransigenti gourmet di tutto il mondo. Ma i nostri imprenditori non si accontentano - ha concluso Manzato - e dimostrano come anche in un settore produttivo ed economico antichissimo sia possibile iniettare novita' capaci di riverberarsi sui risultati di mercato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Shopping

blog