Cerca

Lombardia

Turismo: i cinesi nuovo Eldorado, nel 2012 hanno speso 80 miliardi di euro

0

Madrid, 4 apr. - (Adnkronos/Xinhua) - E' la Cina il maggior mercato di origine al mondo nel 2012 per quanto riguarda il turismo. Il dato e' fornito dall'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni unite. L'anno scorso la spesa cinese per viaggi all'estero e' arrivata a 79.534.600.000 euro. Dal volgere del secolo e' cresciuto di piu' di otto volte il numero di viaggi fatti dai cinesi all'estero. Nel 2000 erano dieci milioni, nel 2012 sono stati 83 milioni. Non solo, ma i cinesi turisti all'estero spendono sempre di piu'. Nel 2012 hanno speso il 40% in piu' che nel 2011, quando si erano fermati a quota 56.921.900.000 euro.

Taleb Rifai, segretario generale dell'Omt, spiega che "l'economia cinese si sta sviluppando e con essa il ceto medio". La Cina come fonte di turisti per l'estero "e' altrettanto cresciuta in enorme misura, con un aumento del 42% e quasi 80 milioni di turisti nel 2012". Dal punto di vista delle visite in entrata, "abbiamo quasi 60 milioni di visitatori. La Cina e' la terza meta turistica al mondo e per questo e' per noi molto importante". Nel 2005 la Cina era il settimo Paese al mondo per spesa turistica, dietro Italia, Giappone, Francia, Gran Bretagna, Germania e Stati Uniti d'America. Alla fine del 2011 e' salita al terzo posto, superando poi Germania e Usa l'anno scorso.

La Cina non e' l'unico Paese a crescere dal punto di vista di origine del turismo, visto che anche Russia e Brasile hanno assistito a un aumento significativo della spesa, che nel caso della prima ammonta al 32% nel 2012, mentre per il secondo e' consistito in una salita di posizione al dodicesimo posto con un totale di 17.154.500.000 euro nello stesso periodo, secondo una tendenza che Rifai prevede "continuera' di sicuro a cambiare la mappa del turismo mondiale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media