Cerca

Traditi dalle banche

Raccontateci come gli istituti vi hanno rovinato la vita

Siete stati traditi dalla vostra banca? Scrivete a Libero

Per il risparmiatore e correntista comune, andare in banca per chiedere un prestito può significare sottoporsi a un interrogatorio di terzo grado dal quale è facile uscirne scoraggiati e con le tasche vuote. Possiamo andare in banca per chiedere un mutuo sull'acquisto della casa, un prestito per pagare gli studi dei figli o un'operazione costosa, ci ritroveremo puntuale l'incolpevole bancario di turno costretto a chiederci una montagna di garanzie che tutelino il suo istituto bancario. E non va meglio a chi, dopo tanti anni di sacrifici e duro lavoro, chiede consiglio su come investire al meglio i propri risparmi. Ci si ritrova in un ginepraio di clausole scritte in piccolo, tassi generosi che nascondono disastri finanziari, obbligazioni e fondi attraenti che sembrano fatti di cioccolata, finché non li assaggiamo.

La scandalosa situazione in cui si è ritrovata Mps - tra le altre - ha dimostrato che la rigidità delle banche nel concedere credito non gode dello stesso metro di giudizio. Basta far parte del giro giusto, godere degli agganci che contano perché le casse dell'istituto di credito si aprano con uno schioccare delle dita. E in quei casi al diavolo le garanzie o i tassi al limite dello strozzinaggio.

Abbiamo quindi voluto aprire la casella di posta elettronica traditidallebanche@liberoquotidiano.it per dare voce a tutti i maltrattati allo sportello: vogliamo dare l'opportunità al popolo dei risparmiatori italiani di denunciare a piena voce cosa succede quando si chiede alle banche di fare il proprio mestiere. Scriveteci e raccontateci le vostre disavventure con le banche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Leopard47

    18 Gennaio 2017 - 10:10

    E un paese di merdaccia come la politica che ci comandano.

    Report

    Rispondi

  • seve

    12 Gennaio 2017 - 12:12

    Questo è un paese di cui è meglio non parlare ,comunque è un paese FINITO.

    Report

    Rispondi

  • seve

    12 Gennaio 2017 - 12:12

    Questo è un paese di cui è meglio non parlare ,comunque è un paese FINITO.

    Report

    Rispondi

blog