Cerca

Ricetta assassina

Padoan deve trovare 3,4 miliardi, ordine Ue: "Aumentare Iva e tasse sulla casa"

29 Gennaio 2017

24
Padoan deve trovare 3,4 miliardi, ordine Ue: "Aumentare Iva e tasse sulla casa"

L'Italia deve trovare, entro mercoledì prossimo, 3,4 miliardi di euro per non far scattare la temutissima procedura d'infrazione a Bruxelles. È il risultato di un paio di manovre, quelle targate Renzi, particolarmente generose in mance e mancette. Ora i nodi vengono al pettine: debito esploso, crescita quasi a zero. E un'unica soluzione possibile, suggerita dalla stessa Unione europea: tassare i consumi e la rendita

Tradotto, come ricorda Il Giornale: si rischia l'aumento dell'Iva (già uno spauracchio per il 2018) e una rimodulazione delle asse sulla casa. L'imposta sul consumo, tra le ipotesi avanzate dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in linea con l'Europa, è stata respinta con forza sia da Matteo Renzi sia dal ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina. Anticipare l'aumento di qualche mese, sottolinea ancora Il Giornale, farebbe incassare poco quest'anno e avrebbe come risultato negativo quello di abbattere i consumi anche nel 2018. Occhio allora alle altre strade: l'aumento delle accise e di quella che lo stesso rapporto Ue chiama "l'imposta patrimoniale sulla prima casa", Imu e Tasi eliminate da Renzi sull'abitazione principale. Una via percorribile sarebbe quella di reintrodurre la tassa sulla prima casa o, come minimo, rimodulare in modo progressivo quella sulle seconde.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Beggio

    30 Gennaio 2017 - 17:05

    Padoan, BASTA con le rapine ai cittadini, BASTA fare i "TONTI" e pensare solo ai politici, è giunto il momento della resa dei conti, attento Padoan, o riduci drasticamente i furti (compresi stipendi e compensi vari) dei politici o sarete morti. (Tanto, non abbiamo nulla da perdere, almeno la soddisfazione di avervi fatto fuori.) (E non cercare scuse "perchè la Consulta...)

    Report

    Rispondi

  • FASTTECH

    30 Gennaio 2017 - 16:04

    Ma perché più nessuno parla di tagli, no ai cittadini, ma a loro: Presidente della repubblica, della camera, del senato, onorevoli, senatori, auto blu', giudici, enti inutili, eliminare piccole regioni e regioni a statuto speciale, piccole province, unificare piccoli comuni, si avrebbero tanti soldi da dimezzare in un paio d'anni il debito pubblico. ditemi voi perché nessun giornalista lo dice.

    Report

    Rispondi

  • ynotrar

    30 Gennaio 2017 - 10:10

    L'Europa e' sempre esplosa per il susseguirsi dei fanatismi tedeschi, anche questa volta si dissolvera' senza mai imparare la lezione, stare alla larga dai tedeschi, gli inglesi, piu' furbi di noi, conoscono bene il problema e si sono regolati di consegudnza. La nostra classe politica, in balia delle loro faide interne, dovra' nuovamente mettere le mani delle tasche degli italioti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media