Cerca

Fisco

Equitalia, stop ai pignoramenti sui conti di dipendenti e pensionati

Resta però in vigore il blocco alla fonte dello stipendio

Equitalia, stop ai pignoramenti sui conti  di dipendenti e pensionati

 

Stop al pignoramento diretto sui conti correnti di pensionati e dipendenti. Con una lettera indirizzata agli amministratori delegati e direttori delle società partecipate, Equitalia chiarisce che le azioni di pignoramento direttamente sul conto corrente saranno attivabili "solo dopo che sia stato effettuato il pignoramento presso il datore di lavoro e/o l’ente pensionistico e che, in ragione delle trattenute accreditate, il reddito da stipendio/pensione risulti pari o superiore a 5.000 euro mensili". 

Equitalia "dispone con decorrenza immediata che per i contribuenti lavoratori dipendenti/pensionati non si proceda in prima battuta a pignoramenti presso istituti di credito/poste". In pratica, come spiega La Stampa, resta in vigore la procedura ordinaria di blocco alla fonte dello stipendio. Quindi Equitalia non potrà toccare i conti correnti di chi percepisce più di 5mila euro lordi al mese ma potrà procedere agendo alla fonte e pignorando lo stipendio o la pensione presso il datore di lavoro o l'ente pensionistico secondo i vecchi criteri, ovvero: potrà essere pignorato 1/10 dello stipendio sotto i 2.500 euro mensili, 1/7 tra 2.500 euo e 5.000 euro, 1/5 per redditi superiori. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • logudoro

    24 Aprile 2013 - 08:08

    Al ROGO Befera con la sua cosca mafiosa,

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    23 Aprile 2013 - 16:04

    Bisogna demolire tutti quei bastardi di evasori che hanno la partita IVA, una legge fatta ad hoc per farli crepare. Mettiamo in galera tutti quelli che hanno la partita IVA, che sono tutti evasori per default. Devono dimostrare la loro innocenza, altrimenti li tartassiamo fino a farli morire. Cosi finalmente vincerà lo stato. Uno stato perfetto . . . MORTO.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    23 Aprile 2013 - 14:02

    beh, lo stato ladro ha tutti i motivi per temere.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    23 Aprile 2013 - 14:02

    quindi se un povero diavolo che percepisce 1200 euro di pensione e ne paga 500 di affitto, per aver lasciato qualche minuto in piu' l'auto in zona disco o su un divieto di sosta a strisce blu (quelle bianche non esistono piu') , deve 1000 euro ad equitalia - dico 1000 euro per non aver fatto niente o non aver evaso - si deve veder rubare un 10mo della pensione da fame? Non è possibile legiferare una tantum una legge per cui chi guadagna meno di 1300 euro netti e non ha proprietà immobiliari possa vedersi condonato il debito?visto le ruberie miliardarie dei politici e degli amici degli amici, ogni tanto bisognerebbe usare un metro di giustizia diverso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog