Cerca

Come volevasi dimostrare

"Montepaschi verso la nazionalizzazione": i guai dei banchieri li paghiamo noi

Allarme del presidente Profumo: senza aumento di capitale Mps passerà allo Stato E alla Fondazione chiede un passo indietro

"Montepaschi verso la nazionalizzazione": i guai dei banchieri li paghiamo noi

di Carlo Cambi

Alessandro Profumo veste i panni del Marchese di Marignano. E ai senesi corre, quasi mezzo millennio dopo la battaglia di Scannagallo, un brivido lungo la schiena. Il presidente del Monte dei Paschi (forse) di Siena scandisce, nell’auditorium di Rocca Salimbeni dove è radunato poco più del 51% del capitale per l’assemblea dei soci che deve approvare un bilancio disastroso e l’azione di responsabilità contro l’ex presidente Giuseppe Mussari e l’ex direttore generale Antonio Vigni, una sentenza: «La principale sfida che ha davanti la banca è il rimborso dei Monti Bond. Dobbiamo farcela, è l’unico modo per mantenere l’indipendenza e la sede a Siena. Ma dico con chiarezza che nulla è scontato». Tradotto: il governo ci ha prestato oltre 4 miliardi, pari all’incasso dell’Imu, ma noi oggi non siamo in condizione di restituirli. Dunque Mps potrebbe passare per una rapida nazionalizzazione per essere ricollocato sul mercato.  Alessandro Profumo ha usato più bastone che carota - mi bastano due righe per andarmene, mi sono ridotto il compenso perché ho del mio e se sto qua è per dimostrare che so fare il banchiere – ed ha precisato: «Per restituire i Monti Bond che peraltro l’Europa non ha ancora approvato c’è una strada obbligata:  recuperare redditività e patrimonializzare la banca passando per un aumento di capitale. Che però non si può fare finché l’Europa non ce lo concede». 

Leggi l'articolo integrale di Carlo Cambi 
su Libero in edicola oggi, martedì 30 aprile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ectosilver

    04 Maggio 2013 - 01:01

    Banchieri , faccendieri politici coinvolti nello scandalo MPS, vadano TUTTI IN GALERA !!! Che si faccia luce soprattutto sui politici coinvolti, perchè fino ad ora NOMI ZERO.. Sarà un caso?

    Report

    Rispondi

  • encol

    01 Maggio 2013 - 10:10

    Che strano paese il nostro. Per coprire le malefatte del PCI,PDS,DS,PD; per eleargire compensi da capogiro ai parlamentari Euro 20.000/mese; per foraggiare i partiti con finanziamento reso illecito dal referendum; per mantenere la sanità nella sua voragine di corruzione e nella sua ingestibilità; I SOLDI SI TROVANO SEMPRE- mentre per : esodati, pensionati, giovani senza lavoro, cassintegrati, disoccupati, NO PER LORO E' IMPOSSIBILE.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    30 Aprile 2013 - 19:07

    Ovviamente il PD non ne sa nulla. VOGLIO indietro la mia IMU!

    Report

    Rispondi

blog