Cerca

Il software truccato

Usa, Fiat Chrysler rischia una multa fino a 4,6 miliardi di dollari per aver truccato i controlli sulle emissioni

1
Usa, Fiat Chrysler rischia una multa fino a 4,6 miliardi di dollari per aver truccato i controlli sulle emissioni

Non bastava la procedura di infrazione aperta dalla Commissione europea per le emissioni della Fiat 500X, ora per Fca potrebbero arrivare nuove grane anche dagli Stati Uniti. Già oggi Fiat Chrysler potrebbe ricevere brutte notizie dal Dipartimento federale di Giustizia che vuole avviare un procedimento per le presunte violazioni sulle emissioni di 104mila veicoli a gasolio venduti negli Stati Uniti. L'accusa di aver violato il Clean air act era partita a gennaio e già si parlava di una sazione fino a 4,6 miliardi di dollari.

I sospetti delle autorità americane si sono concentrati sui modelli Jeep Grand Cherooke e Dodge Ram, sui quali sarebbe stato installato un software che avrebbe taroccato i dati delle emissioni per superare i controlli di omologazione. Per quanto Donald Trump ha ammorbidito la pressione dell'Epa sulle misure ambientaliste piazzando Scott Pruitt, come riporta il Fatto quotidiano, per Fca le speranze di godere di qualche agevolazione sono debolissime, considerando che le trattativa tra le autorità e il costruttore negli ultimi mesi non ha portato a risultati soddisfacenti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brontolo1

    19 Maggio 2017 - 15:03

    nessuna taroccatura!il dispositivo protegge solo il motore e ha poco a che fare con le emissioni!

    Report

    Rispondi

media