Cerca

Stelle e strisce

Alitalia, l'americana Delta Airlines tra le compagnie interessate al salvataggio

3 Giugno 2017

3
Alitalia, l'americana Delta Airlines tra le compagnie interessate al salvataggio

Mancano poche ore, ormai. Per sapere se e chi è interessato a prednersi Alitalia salvandola dalla liquidazione. Il termine per presentare le manifestazioni di interesse è stato fissato dai commissari Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari per lunedì 5 giugno alle ore 18. Secondo quanto rivela il quotidiano Il Messaggero, le buste (rigorosamente sigillate) giunte presso lo studio del notaio Nicola Atlante di Roma sarebbero fin qui 5 o 6. Ma potrebbero anche avvicinarsi alla decina entro la serata di lunedì.

E, secondo indiscrezioni, tra quelle già arrivate ci sarebbe anche quella dell'americana Delta Airlines, una delle tre maggiori compagnie a stelle e strisce e una delle più grandi compagnie del mondo, in seguito all'acquisizione, qualche anno fa, della Northwest Airlines. Delta ha recentemente fatto altro shopping, acquistando nel 2012 il 49% di Virgin Atlantic, la compagnia fondata dal magnate della musica Richard Branson. Conta circa 80mila dipendenti, ha una flotta di circa 850 aeroplani e opera circa 4mila voli ogni giorno, con un network che copre tutti i sei continenti. Ma, sopratutto, è la maggiore protagonista di "Skyteam", l'alleanza internazionale di cui fanno parte anche Alitalia, Air France e Klm. E l'acquisto di Alitalia (sempre per una quota inferiore al 50%) di Alitalia permetterebbe un riavvicinamento al più grande gruppo aeronautico europeo. Allo stesso tempo, il controllo della maggioranza delle azioni della società resterebbe in mano a Intesa e Unicredit.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    04 Giugno 2017 - 14:02

    Le solite puttanate all'italiana. Che senso ( e utilità) avrebbero Intesa e Unicredit a conservare la maggioranza di un cumulo di macerie?

    Report

    Rispondi

  • charlie23

    04 Giugno 2017 - 11:11

    Almeno non si pagherebbe la penale per l'uscita da SkyTeam: se Alitalia va a una compagnia esterna a questa alleanza deve sganciare un bel po' di soldi come penale, e chi paga? NOI

    Report

    Rispondi

  • pttfabrizio@gmail.com

    pttfabrizio

    04 Giugno 2017 - 08:08

    comprare l'alitalia è come comperare una mummia, magari grattugiata potrebbe essere afrodisiaca, ma consumata a scottadito è solo questione di gusti. affari da non fare. per non dire affari del c.zo.

    Report

    Rispondi

media