Cerca

Il segreto svelato

Viaggi in aereo, ecco come chiedere e ottenere rimborsi fino a 600 euro

0
Viaggi in aereo, ecco come chiedere rimborsi fino a 600 euro

Esistono diverse forme di tutela del consumatore nei confronti degli utenti delle compagnie aeree e di attività di albergazione. Ancora prima di partire è possibile tutelarsi selezionando alcuni tipi di assicurazione stipulabili anche tramite la compagnia. La copertura comprende assistenza, responsabilità civile, cure mediche, annullamento e assicurazione sul bagaglio.

Dopo due ore di ritardo del volo è possibile richiedere l'assistenza in aeroporto, dopo tre si ha diritto al risarcimento in base alla meta da raggiungere. Ad esempio, come ricorda Il Giornale, per i voli entro i 1.500 chilometri saranno assegnati 120 euro, per quelli oltre i 3.500 saranno rimborsati 600 euro. Occorre prima documentarsi sulle condizioni applicate dalla compagnia e poi presentare il reclamo al responsabile del disservizio.

In caso di perdita o danneggiamento del bagaglio, sia a mano che imbarcato, bisogna compilare il modulo Property irregularity report prima di lasciare l'area di riconsegna in aeroporto.

È, inoltre, possibile farsi risarcire dai luoghi di villeggiatura qualora le aspettative sulla struttura fossero deluse. Deve essere conforme a quanto riportato sulla brochure o sul sito web. Il reclamo deve essere presentato entro 10 giorni dal rientro del viaggio o entro tre anni se sono previsti danni alla persona. Nel caso in cui si perdesse la possibilità di trascorrere la vacanza si può chiedere il rimborso al tour operator.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media