Cerca

Mercati nel panico

Borsa, Europa a picco. Effetto Fed, Milano a -3%

La decisione di Bernanke di ridurre gli acquisti di titoli di stato si fa sentire: tutte le piazze in calo, Parigi maglia nera. E lo spread schizza

A Piazza Affari male bancari e Fiat. Il differenziale Btp-Bund sale a quota 321
Piazza Affari

Nuovo crollo in Borsa

La Fed getta i mercati europei nel panico. All'indomani dell'annuncio della Banca centrale americana del progressivo stop all'acquisto di titoli di stato (e mentre l'economia cinese continua a dare segnali di rallentamento), le piazze finanziarie del Vecchio continente chiudono tutte in netto calo: a Milano la Borsa ha perso il 3,09% (male i bancari, con Intesa Sanpaolo e Unicredit a -4% e Bpm -5%, mentre Fiat ha perso il 4,78%). Parigi fa pure peggio a -3,66% mentre Francoforte e Londra scendono rispettivamente del 3,28 e del 2,98 per cento. Non si salvano nemmeno Lisbona (-3,20%), Madrid (-3,14%), Zurigo (-2,45%) e Amsterdam (-2,53%). Prima di tutti, in Asia, aveva segnato il passo Tokyo con una chiusura a -1,74 per cento.

Tensione sullo spread - Risentono della decisione di Ben Bernanke e della Fed anche i titoli di stato più a rischio. Lo spread tra Btp italiani 10 anni e omologhi tedeschi sale a quota 291, mentre il differenziale tra Bonos spagnoli e Bund tedeschi schizza a 321 punti, tasso del 4,86 per cento. Male anche l'euro, che cala bruscamente a 1,3179 dollari, mentre il dollaro sale a 98,04 yen e a sua volta la moneta giapponese chiude in ribasso a quota 129,19 euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog