Cerca

Toscana

Italia-Cina: centro di ricerca a Prato, oggi firma da notaio per nascita consorzio

0

Firenze, 5 lug. - (Adnkronos) - Con la firma oggi dal notaio, anche l'ultimo tassello del neonato centro di ricerca congiunto italo-cinese che operera' a Prato e' stato messo a posto. E' nato infatti il consorzio che lo rappresentera', costituito dalla cinese Whenzhou Garment Development ltd co, che e' il partner tecnico indicato dalla provincia dello Zhejiang, e dal Creaf, la societa' per la ricerca e l'alta formazione partecipata per l'80% dalla Provincia e per il resto dai comuni di Prato e dintorni.

"Aldila' della convinzione che la Cina possa essere un partner di rilievo nel campo scientifico e tecnologico e che abbia la possibilita' di investire ingenti risorse nella ricerca e nell'innovazione - afferma il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi -, il centro segna un salto di qualita' indubbio nei rapporti tra la Toscana, Prato e la Cina".

"E' stato un lungo percorso, non senza difficolta' - commenta ed ammette Stefano Giovannelli, direttore di Toscana Promozione, l'agenzia per la promozione economica della Regione -, ed e' un grande piacere vedere oggi il progetto diventare realta"'. Dopo tre anni appunto di fidanzamento, come scherzosamente aveva ricordato un componente delle delegazione cinese martedi" scorso, quando a Firenze e' stato siglato l'ultimo protocollo d'intesa sul centro. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media