Cerca

L'allarme

Inps, buco in bilancio di 9 miliardi di euro

Le cifre del passivo sono impressionanti. Mastrapasqua: "Sistema non a rischio"

Inps, buco in bilancio di 9 miliardi di euro

L'Inps? Un colabrodo. Le cifre del passivo sono impressionanti. Nel 2012 la gestione finanziaria di competenza del nuovo ente previdenziale ha registrato un buco di quasi 9 miliardi di euro, dovuta esclusivamente alla Gestione dei dipendenti pubblici ex Inpdap. I numeri emergono dal rapporto annuale dell'istituto: il disavanzo 2012 - primo anno di esercizio dopo l'incorporazione dell'Inpdap e dell'Enpals nell'Inps - risulta dalla differenza tra 376,896 miliardi di euro di entrate e 385,892 miliardi di euro di uscite.  

"Il sistema non è a rischio" - Le cifre fanno paura. Il presidente Inps, Antonio Mastrapasqua, ha però subito dichiarato che il rosso dell'Inpdap non mette a rischio il sistema del nuovo Inps. Mastrapasqua, nel corso della relazione annuale, ha ricordato che il 2012 è stato il primo anno di esercizio del nuovo ente, nato dalla fusione Inpdap-Inps. Il presidente ha ricordato che l'esercizio contabile ha cumulato oltre 25 miliardi di euro di saldi positivi negli ultimi quattro anni, mentre nell'ultimo anno il rosso si è attestato a 9 miliardi. "Un disavanzo - ha sottolineato - tutto imputabile alla gestione del lavori pubblici". Quindi ha ribadito: "Il sistema è in piena sicurezza".

Situazione patrimoniale - Nel dettaglio, alla fine dell'esercizio 2012, la situazione patrimoniale del nuovo Inps ha rilevato un patrimonio netto di 22 miliardi di euro. Per quanto riguarda l'avanzo di amministrazione, nel 2012 è passato dai 60,3 miliardi del solo Inps ai 55,6 miliardi del Nuovo Inps. Il totale delle entrate 2012 del Nuovo Inps ammonta complessivamente a 376,896 miliardi di euro con un aumento del 32,5% rispetto al 2011, incremento dovuto soprattutto alla contabilizzazione delle entrate dei due Enti incorporati (nel 2011, per il solo Inps, le entrate erano state 284,428 miliardi).

Le categorie - Del totale delle entrate, quelle contributive sono 210,198 miliardi, di cui 152,850 miliardi per la Gestione privata (150,824 miliardi nel 2011), in crescita dell'1,34%; 56,177 miliardi per la Gestione dipendenti pubblici (58,579 mld nel 2011), in calo del 4,1%; 1,171 miliardi per la Gestione lavoratori dello spettacolo (1,169 miliardinel 2011), in crescita dello 0,17%. Per quanto riguarda le uscite nel 2012, il Nuovo Inps ha sostenuto complessivamente spese per 385,892 milioni di euro (le uscite del solo Inps nel 2011 sono state pari a 283.131 milioni di euro). Le principali voci di uscita sono rappresentate dalla spese per le pensioni (248,3 miliardi) e dalle prestazioni economiche temporanee (48 miliardi). Le spese di funzionamento (al netto delle spese per il personale) ammontano a 1,1 miliardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    30 Luglio 2013 - 12:12

    Interessante la tua proposta, senonché scordi che abbiamo un parlamento pieno di ladri e di parassiti, ormai il 90 per cento di Italiani ne è arciconvinto, quindi il fatto di avere messo il sudato malloppetto in banca credendolo in salvo, risveglierebbe i loro insaziabili appetiti e voilà.. troverebbero il modo di farlo sparire come fossero il mago Silvan; la storia è maestra di vita ed il topo di fogna Amato è lì a ricordarcelo.

    Report

    Rispondi

  • encol

    30 Luglio 2013 - 09:09

    Veramente a sistemare il "bel paese" ha già provveduto quello che disse a più riprese d'averlo "salvato dall'orlo del baratro", lo stesso dichiarò anche di prestarsi "alla bisogna" gratuitamente. Tutte balle perciò il nostro paese, credimi, è già precipitato ora a rimetterlo a galla dobbiamo pensarci noi CITTADINI ITALIANI senza sperare che ne siano capaci i fannulloni che siedono in parlamento strapagati per nulla.

    Report

    Rispondi

  • il leghista monzese

    29 Luglio 2013 - 19:07

    Ad allargare il numero dei pensionati concedendo la pensione ai parenti degli extracomunitari che fanno il ricongiungimento e vedrete dove andremo a finire!!! Giuro che torno in Italia e fondo il PARTITO del PICCONE e DEL PALO. Il palo per appenderci tutti questi politici senza vergogna che promulgano certe leggi, ed il piccone per metergliene uno in mano a tutti quelli che sbarcano a Lampedusa (donne comprese perchè in Italia vige la parità)e metterli a scavare!!! FORZA!!! Saludos

    Report

    Rispondi

  • encol

    29 Luglio 2013 - 17:05

    eppure la scorsa settiamna in una dichiarazione ufficiale la direzione INPS dichiarò d'aver i conti in ordine. Ora non più? Come mai hanno sbagliato a "tirare le somme? "

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog