Cerca

La provocazione

Pensioni, per trovare le risorse bisogna eliminare il sistema retributivo

Il 90% delle pensioni di anzianità viene pagato con un sistema che garantisce 100 a chi ha versato 10. Lo schema non può reggere. Eliminarlo eviterebbe anche il contributo di solidarietà

Pensioni, per trovare le risorse bisogna eliminare il sistema retributivo

Il nodo pensioni toglie il sonno al governo e soprattutto al minsitro del Lavoro Enrico Giovannini. Dopo la bocciatura da parte della Consulta del superprelievo sulle pensioni d'oro che superavano i 90mila euro annui, ora il governo studia un'altra soluzione che prevede un contributo di solidarietà da parte di chi guadgna di più. Il provvedimento, che ha il retrogusto dell'"Amaro Giuliano", l'idea è di Amato, colpirebbe non solo le pensioni ma anche gli stipendi. Il tutto per alzare le pensioni minime e far quadrare i conti dell'Inps. Perché si è arrivati a tanto? Le radici sono lontane e sono tutte nel nostro sistema pensionistico. Il sistema retributivo è una mannaia per le casse dello Stato. Milioni di pensionati percepiscono un gudagnao che eccede e di tanto, la parte di contributi versati durante la carriera professionale. Insomma hanno versato 10 percepiscono a volte 100.

Il prelievo sui più ricchi - Mentre si chiedono sacrifici a tutti non si vede perché non si debba chiedere un contributo sulle pensioni elevate, quelle calcolate con il vecchio sistema retributivo del quale hanno beneficiato coloro che hanno cominciato a lavorare prima del 1996. In sostanza questa era l'idea di Monti che prevedeva appunto un prelievo sulla parte eccedente calcolata con il sistema retributivo. Attualmente quasi il 90% delle pensioni in pagamento è calcolato con questo metodo. "Sicuramente sarà cosa saggia studiare tutte le possibili soluzioni - spiega il presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua -. Il sistema retributivo era sicuramente più generoso di quello contributivo, il mio pensiero è quello, come sostengono Amato e Marè, di renderla solidaristica e redistributiva all'interno del sistema pensionistico e non per altre finalità". Insomma Mastrapasqua alza il velo sul sistema retributivo, ma resta ancorato alle suggestioni di Amato. 

Abolire in toto il retributivo - La soluzione potrebbe essere una sola: abolire il sistema retributivo. Certo, si tratta di una provocazione perché non vale la retroattività e, se solo si ipotizzasse un intervento di questo tipo tra ricorsi in tribunale e manifestazini di piazza l'Italia finirebbe nel giro di pochi giorni come l'Egitto. Però è bene ricordare le incongruenze del sistema. Il metodo di calcolo retributivo è tarato sulla pensione di anzianità. L'importo è legato all'entità della retribuzione sull'ultima busta paga prima della fine del rapporto di lavoro o ad una media delle retribuzioni di un certo periodo della vita lavorativa. Il sistema è coerente con l'idea che la pensione assolva la funzione di garantire al cittadino, che abbia ormai perduto la capacità di produrre reddito, il diritto ad una pensione che gli consenta un tenore di vita sugli stessi livelli del periodo lavorativo. Ma alla lunga il sistema è micidiale. In pratica per garantire a milioni di pensionati una busta paga in linea con la loro carriera lo Stato di fatto ha svuotato le casse, perchè negli anni ha incassato meno di quanto ha pagato, appoggiandosi su un pericoloso schema di entrate e uscite che non ha mai garantito la tenuta del sistema. Per riequilibrare le minime e garantire una pensione alle generazioni future serve abolire per tutti il sistema retributivo. Anche quello "retroattivo". Solo così l'Inps può tornare in piedi e con lei anche le tasche dei pensionati italiani. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • swiss63

    28 Agosto 2013 - 23:11

    Un week end....due week end.....tre week end o quanti ce ne vorranno x una protesta pacifica davanti alle Prefetture della proprie città!! Non serve andare in pellegrinaggio a Roma!!! Bergamo, Brescia, Milano, Como, Lecco, Mantova, Cremona..... Non si può più fare gli struzzi e lasciarci impapocchiare da stronzi burocrati come Mastropasqua che predica bene ma razzola malissimo....non era uno di quelli che si dovevano ridurre i mega compensi? Per fare quello che non fa lui, io mi accontenterei di 5000€ lordi!!! Lui ne becca quasi 500.000!!! e poi vogliono eliminare Berlusconi...io voglio eliminare questi mega-manager statali che non hanno mai rischiato un loro euro!!!! Per non parlare d'Amato...sto verme sarebbe un esperto di spending revue delle pensioni? eliminiamo le sue e facciamogli percepire uno stipendio da interinale per 3 mesi...vediamo come ci campa!!!!

    Report

    Rispondi

  • gianko

    26 Agosto 2013 - 12:12

    "..Guardiamo in faccia la realtà tutti i politici, magistrati, giudici *non versano un bel niente*, sono solo cifre che vengono scritte su dei libri contabili.." E' LA COSIDETTA *PARTITA DI GIRO* cioè un artifizio contabile x cui sembra che gli statali paghino le tasse in realtà non pagano un KAZZO..in quanto le loro buste paga (spesso ULTRARICCHE) derivano dalle *TASSE VERE* pagate dai lavoratori del privato (TUTTI I LAVORATORI I DIPENDENTI E LE P.I. ricordando ai sinistronzi che pensano solo ai dipendenti che le p.i. che devono fare fattura, sono messe in croce peggio dei salariati e pagano pure + imposte di loro e *non hanno nessun ammortizzatore sociale* .. altro che * reddito di cittadinanza!* da notare che di 'sta PARTITA DI GIRO NON NE PARLA NESSUNO, 'ste facce di merda!! ho sentito solo una volta in tv Garavaglia della Lega che ne faceva cenno (ma anche loro non insistono molto su 'sto argomento) ma tutti gli altri hanno a bocca e la penna cucite..'sti maiali!!

    Report

    Rispondi

  • worse9

    25 Agosto 2013 - 20:08

    dopo avere imposto una patrimoniale senza avere il coraggio di chiamarla con il suo nome, formata da IMU e bollo sui titoli, vorrebbe anche un prelievo sulle pensioni più alte...e sarebbe costui un aspirante leader dei moderati?

    Report

    Rispondi

  • herbavoliox

    25 Agosto 2013 - 10:10

    ... un giorno è tutto a posto, il giorno dopo tutto va male. Decidetevi! Se mastrapasqua ricopre 25 incarichi ovvio che andiamo tutti a pascolare. E poi c'è disoccupazione... ma chi state prendendo in giro? Siete solo dei profittatori inetti e ladri.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog