Cerca

La resa dei conti

Imu, accordo vicino ma si cercano le coperture

Il vicepremier Angelino Alfano, il premier Enrico Letta e Dario Franeschini ministro per i Rapporti col Parlamento

"Finalmente ci sarà la soluzione per l'Imu sulla prima casa e i terreni agricoli. Cancellazione per il 2013 e riforma complessiva della tassazione degli immobili, in termini  di service tax, dal 2014. Stiamo definendo le coperture in maniera seria, responsabile, trasparente". L'annuncio, a pochi minuti dal via del Consiglio dei ministri decisivo, lo ha dato Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera, ai microfoni del Tg1. Vicinissima dunque la stretta finale sulla casa e con essa la salvezza del governo. Se non si abolisce la tassa come chiede il Pdl, infatti, rischia di saltare Letta. L'ultimo nodo da sciogliere è quello delle coperture. E se è ormai compiuta la scelta di affidarsi alla legge di Stabilità per definire la service tax  per il 2014, e definire quindi una riforma strutturale della  tassazione sugli immobili, è ancora in discussione la chiusura dei conti per il 2013.

Cosa chiede il Pdl e cosa il Pd - Il Pdl continua a chiedere un azzeramento dell’intera imposta per la prima casa; il Pd insiste su una rimodulazione che consenta di assicurare equità. E di lasciare libere risorse anche per le altre priorità: Iva, esodati, cassa integrazione. Si lavora, dunque, a una soluzione che consenta di cancellare definitivamente la prima rata 2013, quella slittata al 16 settembre, ma resta in bilico il saldo di fine anno, almeno per alcune tipologie di case, con i parametri per identificare gli immobili di pregio che potrebbero essere rivisti. Possibile che, alla fine, anche questa decisione possa essere rinviata alla legge di Stabilità.

Le coperture - Due le principali voci individuate per le coperture: la maggiore Iva fatturata per i rimborsi dei debiti Pa e una nuova tranche di spending review. Ad assicurare che non si farà ricorso a nuove tasse sono i ministri dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, e quello dei Beni culturali, Massimo Bray: "Il governo dovrà confermare impegno sull'Imu e fare la riforma,  senza aggiungere nuove tasse. E’ un dovere che abbiamo nei confronti dei cittadini”. 

L'opposizione dei sindaci - Dal Pd, per tutta la giornata, sono arrivati segnali di apertura ma anche di fermezza rispetto all’impostazione che l'operazione Imu deve assicurare. "Noi non accettiamo ultimatum, è anche interesse nostro riformare l’Imu ma non c'è solo l’Imu", chiarisce il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, al termine della riunione con i ministri democrat, dopo aver ribadito che le priorità per il Pd sono "scuola, cig, esodati, provvedimenti per la crescita" e, per quanto riguarda l’Imu, il "superamento" della tassa sugli  immobili, che va "affrontato attraverso soluzioni eque". Acceso anche il confronto fra l’Anci e il governo. Con i sindaci compatti nel chiedere all’Esecutivo di non pagare il conto dell’Imu,  scongiurando l’ipotesi di nuovi tagli che avrebbe un impatto fatale   sull'erogazione dei servizi ai cittadini. Alla fine, anche in questo caso, è una riunione a Palazzo Chigi a rasserenare gli animi.  La sintesi la fa il presidente Piero Fassino. “Il ministro Delrio ci ha detto che è intenzione del governo proseguire l’azione   di concertazione con l’Anci”, sottolinea, aggiungendo: “siamo tutti consapevoli della complessità del dibattito che si sta svolgendo sia   sotto il profilo tecnico che politico. Oggi abbiamo avuto risposte   importanti. La prima risposta è sulla copertura Imu 2013. C'è stato   assicurato che il governo si farà carico dell’intera copertura 2013”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    29 Agosto 2013 - 19:07

    Nubi nere foriere di guai(al portafoglio) degli italiani si stanno addensando velocissime. I comuni sono pronti a dissanguarci. L'IMU al confronto sarà sembrata uno scherzo.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    28 Agosto 2013 - 21:09

    Tutti felici, tutti contenti. Abbiamo vinto tutti. Adesso viene il bello, lo vediamo nei fatti.

    Report

    Rispondi

  • fearofthedark

    fearofthedark

    28 Agosto 2013 - 19:07

    brunettolo salva silviolo!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    28 Agosto 2013 - 19:07

    ma se il Totale delle tasse pagate a questo stato ladro e canaglia rimane inalterato è solo un cambio di nome alle tasse, così come i delinquenti oggi confluiti in Pd e Pdl cambiano nome ogni tanto solo per confondere i cittadini meno colti e meno intelligenti. La soluzione non è più l'Imu prima casa, la soluzione è la cancellazione di tutti questi ladri ultratrentennali.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog