Cerca

Stangata sul controesodo

Stangata sul controesodo
Benzina verso i due euro al litro

Stangata sul controesodo
Benzina verso i due euro al litro

(ANSA) - ROMA, 7 DIC - Effetto manovra sui prezzi dei carburanti. Dopo il maxi-aumento delle accise la benzina e il diesel, riporta Staffetta Quotidiana, maxi aumenti da parte di tutte le compagnie ed entrambi i carburanti salgono sopra gli 1,7 euro al litro. Su base nazionale, (compresa la quota di distributori indipendenti) la benzina sale a 1,708 euro (+9,9 cent) e il gasolio a 1,702 euro (+13,5 cent).

L'incubo dei due euro al litro si abbatte sui vacanzieri di fine estate. Sarà la prospettiva di una possibile guerra in Siria, ma a far schizzare verso l'alto i prezzi del carburante (è il quarto rincaro consecutivo da quest'anno) è anche il possibile aumento dell'Iva e le clausole di "salvaguardia" che il governo ha inserito nella legge sull'abolizione della tassa sulla prima rata per cautelarsi nel caso in cui il gettito da alcune misure sarà inferiore a 1,5 miliardi: aumenteranno infatti le tasse sulla benzina e acconti Ires e Irap. Secondo i dati riportati da  Quotidiano Energia e Staffetta Quotidiana, la verde arriva oltre 1,88 euro al litro e il diesel 1,77 euro nei distributori Eni (+0,8 centesimi il rincaro nel weekend), con aumenti anche per Ip, Q8 (con il picco di 1,776 sul diesel) e TotalErg. 

Il "nodo" Imu - E proprio di Iva ha parlato il sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta: "L’aumento dell’Iva "non si può evitare per sempre".  Secondo lui  è "l'Europa che ci chiede di spostare la tassazione dalle persone alle cose". Intervenendo a "Nove in punto" su Radio 24, l’esponente dell’esecutivo ha sottolineato che "entro fine mese va trovato un miliardo di euro" per evitare l’aumento dell’Iva che "nell’immediato comporterebbe delle complicazioni".  La reazione del Codacons alle dichiarazioni di Baretta non si è fatta aspettare :  "A Baretta", afferma l'organizzazione di consumatori in una nota, "evidentemente sfugge che è la Costituzione italiana che gli chiede di non aumentare l’Iva ed in particolare l’art. 53 della Costituzione, il più violato in questi ultimi 20 anni, secondo il quale il sistema tributario dovrebbe essere 'informato a criteri di progressivita” e non basato su imposte proporzionali, e quindi per loro natura inique, come l’Iva"

La reazione dei consumatori -  "Puntualmente, come succede nei grandi esodi, il prezzo della benzina aumenta e ciò ormai non dovrebbe più fare notizia, anche se le istituzioni dovrebbero maggiormente verificare e controllare". L'accusa è di Federconsumatori che aggiunge: "Assistiamo in questa ultima settimana ad una variazione di prezzo in aumento di quattro, cinque centesimi al litro con punte anche di sei-sette centesimi. Ribadendo che tutto ciò non è assolutamente giustificato, visto che, per quanto riguarda la quotazione internazionale del petrolio è solo di qualche giorno fa e quindi un adeguamento all’insù si verifica con velocità della luce, cosa inammissibile e comunque le stesse quotazioni sono oggi in discesa, gli automobilisti pagheranno in più per ogni pieno di benzina di 50 lt circa tre euro. Se questi aumenti non dovessero rientrare si tratta di una stangata per gli automobilisti di 72 euro annui e con un esborso complessivo, solo per la benzina, di 72 milioni di euro ogni mese pari a 864 milioni di euro nell’arco dell’anno". Da qui la richiesta: "Ed allora, ancora una volta ci chiediamo: primo, una attenta vigilanza delle responsabilità istituzionali a partire al Ministero delle Sviluppo Economico, secondo, una seria razionalizzazione e modernizzazione dell’intera filiera petrolifera, anche attraverso l’apertura di vendita presso i grandi centri commerciali e la distribuzione no-logo". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eureka.mi

    06 Settembre 2013 - 15:03

    Sa negli altri Stati, nonostante il subbuglio in Siria, non hanno cambiato il prezzo della benzina come mai in Italia alla minima occasione che si colleghi alla raccolta del petrolio il prezzo continua ad aumentare? Chi ci guadagna e spinge questi aumenti?

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    03 Settembre 2013 - 14:02

    bel discorso, troppo facile però. l'aumento della irpef la ha voluta Prodi? vero. ma il PDL la ha abbassata? ha messo altre tasse? no, e si, eccome. IMU, invenzione del PDL, iva e tasse indirette varie... e molte, con un risultato: una manovra economica da 145 miliardi del solo PDL nel 2011, Monti ne ha fatta una da 63. però, e soprattutto la destra, imputa al solo Monti l'aumento delle tasse. falso, falsissimo. ma è vero, la realtà è che in venti anni di governi di dx e sx questi non hanno fatto nulla, nessuna di quelle leggi che servono al paese, quelle che altri hanno fatto ed oggi ne godono i frutti. colpa nostra? in gran parte si, e perché si vota ancora il PD e soprattutto il PDL... e oggi siamo ancora qui a discutere su un delinquente che per il Paese non ha fatto assolutamente nulla. ps non era il PDL, solo pochi giorni fa, ad avere fatto commenti entusiastici sulla falsa abolizione IMU? mi sembra almeno...

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    03 Settembre 2013 - 14:02

    bel discorso, troppo facile però. l'aumento della irpef la ha voluta Prodi? vero. ma il PDL la ha abbassata? ha messo altre tasse? no, e si, eccome. IMU, invenzione del PDL, iva e tasse indirette varie... e molte, con un risultato: una manovra economica da 145 miliardi del solo PDL nel 2011, Monti ne ha fatta una da 63. però, e soprattutto la destra, imputa al solo Monti l'aumento delle tasse. falso, falsissimo. ma è vero, la realtà è che in venti anni di governi di dx e sx questi non hanno fatto nulla, nessuna di quelle leggi che servono al paese, quelle che altri hanno fatto ed oggi ne godono i frutti. colpa nostra? in gran parte si, e perché si vota ancora il PD e soprattutto il PDL... e oggi siamo ancora qui a discutere su un delinquente che per il Paese non ha fatto assolutamente nulla. ps non era il PDL, solo pochi giorni fa, ad avere fatto commenti entusiastici sulla falsa abolizione IMU? mi sembra almeno...

    Report

    Rispondi

  • arwen

    03 Settembre 2013 - 10:10

    Può essere che nn si può parlare seriamente dei problemi del paese senza buttarla in "caciara"? E' colpa della dx no è colpa della sx. Se lo volete sapere è colpa nostra, di tutti gli italiani intendo, che ancora si comportano come pecorelle al pascolo dividendosi in inutili fazioni, invece di comportarsi come un popolo civile. L'intera impostazione finanziaria dei governi (soprattutto quelli di sx xchè ricordatevi che l'aumento delle aliquote irpef lo ha voluto Prodi) è fondata ed imperniata solo sull'utilizzo della leva fiscale. Ditemi qual'è la differenza tra pagare l'IMU (patrimoniale ingiusta ed iniqua) o pagare la benziana? Sempre esazione fiscale è! Mettevelo in testa, questi guitti (tutti dx e sx) nn sono capaci, e lo hanno ampiamente dimostrato, di fare altro. Mancano i soldi? Aumentiamo le entrate! Non sarebbe invece il caso di rivedere la spesa? Tagliare i benefit? Le pensioni d'oro? Le spese della politica? No, ci tassano. E che sia IMU o altro non c'è differenza! Sveglia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog