Cerca

In viaggio

Roaming, tariffe carissime in alto mare, roaming coi Paesi al confine: tutti i rischi telefonici in vacanza

2 Agosto 2017

0
Roaming, tariffe carissime in alto mare, roaming coi Paesi al confine: tutti i rischi telefonici in vacanza

Oltre al caldo record, l'estate 2017 sarà ricordata per essere la prima senza gli odiosi costi di roaming imposti dalle compagnie telefoniche quando si va all'estero in un Paese dell'Unione europea. Dietro le belle notizie però si nascondono insidie rischiosissime per il credito residuo delle sim, basta un attimo di distrazione per vedersi azzerare l'ultima ricarica fatta prima di partire.

Le minacce più grosse arrivano dai viaggi in mare. La Stampa riporta la disavventura di un turista che, partito per la Sardegna con la famiglia, dopo una notte in traghetto si è risvegliato senza un centesimo sul conto del telefono, in questo caso con utenza Tim. Tutta colpa della tariffa Tim nave che attiva automaticamente il costo di 1,8 euro per ogni 100 kb scaricati. Non importa se il telefono è standby, le attività che richiedono l'accesso a internet continueranno in sordina, succhiando un fiume di denaro, visto che in mare le connessioni si appoggiano alle connessione via satellite, costosissime per gli operatori telefonici. Per fortuna c'è un limite al disastro, secondo l'Aduc infatti superati i 50 euro arriva in automatico il blocco della rete.

Anche chi si appoggia ad altri operatori non è affrancato da brutte sorprese se tenta di andare su internet in alto mare. Con Vodafone, per esempio, le tariffe arrivano a 3 euro al minuto per le telefonate effettuate e 1,75 per quelle ricevute. Gli avvisi su traghetti e siti non mancano, gli operatori inviano anche un sms quando la nuova tariffa entra in vigore. Meglio comunque disattivare l'accesso alla rete del telefono sin dall'imbarco, perché il messaggino può arrivare nel pieno della notte, quando magari si è nel sonno più profondo.

I pericoli per il portafogli arrivano anche per i viaggi via terra, quando cioè si attraversano Paesi vicini a quelli comunitari, ma esclusi dall'abolizione del roaming. Massima attenzione quindi quando si passa vicino, o attraverso, la Svizzera, San Marino, Montenegro e l'Albania, oltre che la Repubblica turca di Cipro.

Giovanni Ruggiero

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media