Cerca

economia

Pensioni, nuove aperture del governo

21 Novembre 2017

0

Roma, 21 nov. (AdnKronos) - E' in corso il nuovo incontro tra governo e sindacati sulle pensioni. Al tavolo per il governo oltre il premier Paolo Gentiloni, anche i ministri Madia, Padoan e Poletti. Per i sindacati i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Camusso, Furlan e Barbagallo. Sul tavolo il tentativo dell'esecutivo di portare a casa un'accordo sui temi previdenziali, dal blocco dell'età pensionabile per il 2019 per i lavori gravosi alla revisione del meccanismo dell'aspettativa di vita.

Gentiloni ha presentato un nuovo documento con ulteriori modifiche da parte del governo. Al problema dei giovani e delle donne sarebbe stato dedicato un passaggio del documento non contemplato nella versione precedente. Sarebbero stati inclusi tra i lavori gravosi, esclusi dall'aumento dell'età pensionabile dal 2019, anche i siderurgici di prima fusione e stabilita la partecipazione certa delle parti sociali alle due commissioni, quella che dovrà innovare il meccanismo con cui calcolare l'impatto delle aspettative di vita sull'età di pensionamento e quella che studierà la separazione tra previdenza e assistenza.

"Siamo convinti che nell'ambito di una Legge di Bilancio che già, pur con risorse limitate, viene incontro a numerose esigenze sociali e espresse dal mondo del lavoro, abbiamo messo insieme in queste tre settimane un pacchetto di misure molto rilevante e sostenibile. Dal nostro punto di vista è un buon risultato. Un risultato di cui la condivisione del mondo sindacale è requisito importante. Parliamo spesso dell'importanza del dialogo con le parti sociali, un dialogo che è forte quando produce risultati", ha detto Gentiloni durante l'incontro. E ha sottolineato: "Più sostegno il pacchetto avrà dalle forze sindacali, più sarà forte nel trovare spazio compiuto nella Legge di Bilancio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media