Cerca

economia

"Pagò Apple contro i rivali", stangata Ue su Qualcomm

24 Gennaio 2018

0
"Pagò Apple contro i rivali", stangata Ue su Qualcomm

Bruxelles, 24 gen. (AdnKronos) - La Commissione Europea ha multato Qualcomm, società Usa attiva nei semiconduttori e nelle apparecchiature per telecomunicazioni, per 997 mln di euro, per aver abusato della propria posizione dominante in un tipo particolare di microchip, utilizzati negli smartphone e nei tablet.

Secondo la Commissione, Qualcomm ha impedito ai concorrenti di competere nel mercato di questi microchip, Lte baseband chipsets, effettuando "pagamenti significativi" a un cliente chiave, la Apple, a condizione che non comprasse i componenti da altre aziende. Si tratta di una condotta illegale, contraria alle norme antitrust dell'Ue.

Per la commissaria europea alla Concorrenza Margrethe Vestager, "Qualcomm ha escluso illegalmente i suoi concorrenti dal mercato dei chipset di banda base Lte per oltre cinque anni, consolidando in questo modo la propria posizione dominante sul mercato".

"L'impresa - prosegue la Vestager - ha versato miliardi di dollari ad un grande cliente, la Apple, perché l'azienda non si approvvigionasse dai concorrenti di Qualcomm. Questi pagamenti non sono stati delle semplici riduzioni di prezzo, ma sono stati effettuati a condizione che Apple utilizzasse esclusivamente i chipset di banda base di Qualcomm in tutti gli iPhone e in tutti gli iPad".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media