Cerca

economia

Intesa Sp: incontra a Busche imprenditori lattiero-caseario

14 Giugno 2018

0

Belluno, 14 giu. (AdnKronos) - Si è svolto a Busche, presso la sede di Lattebusche, l’incontro promosso da Intesa Sanpaolo dal titolo “Il settore lattiero caseario. Quali opportunità di crescita per il territorio”. Secondo l’analisi di Intesa Sanpaolo il settore agroalimentare italiano ha un peso del 3,9% sull’economia italiana. Nel 2017, il settore agro-alimentare italiano ha generato un valore aggiunto superiore ai 60 miliardi di euro (33 per l’agricoltura, silvicoltura e pesca e 27,3 per l’industria alimentare, delle bevande e del tabacco) e ha occupato quasi 1,4 milioni di persone (circa 920 mila per agricoltura, silvicoltura e pesca e circa 465 mila per l’industria alimentare, delle bevande e del tabacco).

L’Italia ricopre un ruolo importante anche a livello di agroalimentare europeo: è infatti terza per valore aggiunto e occupati dopo la Francia e la Germania, ma detiene il primo posto per qualità e ricchezza della produzione con 294 certificazioni (DOP, IGP e STG) nel comparto agricolo e alimentare (di cui 53 formaggi) e 564 certificazioni (DOP e IGP) nei vini e nei liquori.

Il settore lattiero-caseario pesa per il 14,5% sulla produzione alimentare italiana e dà lavoro a circa l’11% degli occupati nel comparto alimentare. Con un valore della produzione che supera i 17 miliardi di euro, l’Italia si colloca al terzo posto in Europa nel settore lattiero caseario, alle spalle di Germania e Francia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media