Cerca

La ricetta

De Benedetti e la ricetta per uscire dalla crisi: serve una patrimonaiale

Carlo De Benedetti

Carlo De Benedetti

Nel suo articolo su Libero, in edicola oggi mercoledì 23 ottobre, Filippo Facci spiega le ragioni per cui Silvio Berlusconi piace nonostante la condanna per frode fiscale. Secondo la firma di Libero accade sostanzialmente perché il Cav combatte lo Stato oppressore, (clicca qui e leggi l'articolo integrale di Facci) Proprio oggi sul Sole 24 Ore Carlo De Benedetti indica la sua strada per uscire dalla crisi. L'Ing. non  ha dubbi, lo scrive nero su bianco che la strada per uscire dalla crisi che attanaglia l'Italia è imporre una patrimoniale "sulle rendite improduttive". Insomma, seve una patrimoniale. In un commento sul Sole 24 Ore, l'Ingegnere non ha dubbi: "Seve un abbattimento massiccio e generalizzato delle imposte sul lavoro, sulle persone fisiche e sulle società. Un intervento radicale nell'ordine di molti punti percentuale sulle aliquote". Per De Benedetti la ricetta è solo una, non esiste nessuna strada alternativa: "Una forte tassazione permanente sui patrimoni". Poi la spiegazione: "Non si tratta evidentemente di tassare la prima casa a chi ha un modesto appartamento di periferia. Così come andrebbero esclusi i strumentali delle imprese. Si tratta piuttosto di spostare il peso del fisco dalla produizione e dal lavoro alla rendita improduttiva. In Italia il 10% delle famiglie detiene oltre la metà della ricchezza patrimoniale, cioè oltre 4mila miliardi. E' su questa base imponibile che si dovrebbe incidere". Una proposta che l'Ingegnere aveva già fatto quattro anni fa anche se all'epoca non aveva usato apertamente la parola patrimoniale. Lui la spiega così: "Era un'accortezza determinata da un dibattito e da una situazione politica che suggeriva qualche prudenza. terminologica". Oggi, invece, sostiene De Benedetti, si deve e si può parlare apertamente di patrimoniale. 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fatti neri

    22 Dicembre 2013 - 11:11

    l'inizio era ICI,,,,,ora con imu e aliquote varabili paghiamo il doppio sulle seconde case e non si sà ancora quanto sulla prima. è inutile negare che queste tasse su beni improduttivi hanno ammazzato il paese.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    21 Dicembre 2013 - 21:09

    Questo tizio fallito nato che riesce solo a fare crac di stato ed a farseli risarcire da Berlusconi ha anche il coraggio di dare suggerimenti. Ma resti in Svizzera dove risiede e non sparga sterco in questa martoriata Italia. Muoiono circa 4500 persone in media al giorno, ma i parassiti sono... durevoli, anche troppo.

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    21 Dicembre 2013 - 12:12

    La proposta va bene però deve essere effettuata una forma tassazione ai beni e ai capitali di chi è residente all'estero e guadagna in Italia. Così che mer..a di De benedetti sarà costretto a pagare anche lui.

    Report

    Rispondi

  • Fartmaster

    29 Novembre 2013 - 12:12

    il tizio e' cittadino svizzero e ha messo i soldini la al sicuro da belle patrimoniali... giusto ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog