Cerca

Senza segreti

Anagrafe tributaria, scatta la rete anti-evasione in banca

Il Grande Fratello fiscale (ufficialmente) al via: entro il 31 ottobre gli istituti trasmetteranno all'anagrafe tributaria tutti i dati, compresi quelli sui conti

Anagrafe tributaria, scatta la rete anti-evasione in banca

Entro il 31 ottobre le banche e gli altri operatori finanziari dovranno trasmettere all'anagrafe tributaria tutti i dati relativi al 2011. Gli italiani, correntisti compresi, non avranno più alcun segreto. Il Grande Fratello fiscale entra definitivamente a regime. Le banche hanno già raccolto tutti i dati richiesti anche se non tutte hanno proceduto materialmente alla loro trasmisione. Però, comunicano, non ci dovrebbero essere ritardi.

La guerra - In questo modo verrà così aggiornata l'anagrafe che esiste dal 2006 ma che, fino ad oggi, si limitava a raccogliere il numero dei conti correnti intestati ad ogni persona: sono gli effetti del cosiddetto decreto salva-Italia varato da Mario Monti, con cui il governo ha voluto dichiarare guerra agli evasori fiscali. Il prolungamento della crisi e il cambio di esecutivo hanno portato un atteggiamento meno rigido su questo fronte, ma lo strumento, a breve, sarà operativo.

Le voci - E così, entro il 31 ottobre, il fisco conoscerà il vostro saldo a inizio e a fine anno; il totale dei bonifici in entrata e quelli in uscita; il totale degli acquisti effettuati con carta di credito e delle ricariche telefoniche; avrà tutte le informazioni necessarie sul dossier titoli e sui certificati di deposito. Di fatto, si tratta di uno dei database tra i più completi al mondo: gli italiani saranno completamente "nudi" al cospetto dell'Agenzia delle Entrate. 

I tempi - Per trasmettere questi dati viene utilizzata una rete criptata e con pochissime possibilità di accesso. I dati sui conti correnti - circa 600 milioni - potranno essere conservati per un massimo di sei anni. Gli elenchi serviranno al Fisco per decidere su chi focalizzare i controlli: obiettivo, recuperare l'arretrato. Dopo la trasmissione delle tabelle relative al 2011, entro il 31 marzo del 2014 sarà la volta dei dati relativi al 2012; per i dati dell'anno in corso la scadenza è stata fissata al 20 aprile del 2014.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    30 Ottobre 2013 - 17:05

    Se va avanti così... fra un po' saremo noi a sapere tutto di Befera.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    30 Ottobre 2013 - 16:04

    L'IRPEF la dichiaro io, non il Fisco. Ho avuto ragione più volte a contestazioni. Dura lex sed lex (per me ma anche per tutti). Cosa c'entra lo spionaggio? Se c'è un'apertura totale al Fisco, questi non spia. Poi, da dove viene ''la certezza del diritto''? Da dove l'hai presa? Infine i 'controlli invasivi'. Controllino. E' tutto in regola se si è onesti. Rammento che ogni controllo è invasivo ma non puo' arrivare a mettere il reddito altrui al posto del mio. Hai sbagliato post, liberoblog.

    Report

    Rispondi

  • liberoblog

    30 Ottobre 2013 - 15:03

    Ma stiamo scherzando? Qui non esiste certezza del diritto, altro che cazzate. La frase "chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere" è di una idiozia sconvolgente. E poi, visto che i nostri cari leader continuano a ripeterci che non dobbiamo temere i loro controlli per quanto invasivi, per quale motivo si lamentano di essere stati spiati dagli USA? Se non hanno nulla da nascondere... begli ipocriti. Signori, è chiaro: lo Stato vuole sapere tutto di noi, vuole impedirci di usare i contanti, e solo per poterci rapinare agevolmente. E nel contempo aiutare le banche, che sono un filino in affanno. E tra complici bisogna aiutarsi. E' giunto il momento di svuotare il conto corrente, che tanto le banche non prestano alle imprese. Svuotatelo voi, prima che ve lo svuoti Saccomanni. Poi non dite che non eravate stati avvertiti.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    30 Ottobre 2013 - 13:01

    E poi dicono Forza Italia !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog