Cerca

L'allarme

Inps, Mastrapasqua: "I conti non danno segnali di tranquillità"

Inps, Mastrapasqua: "I conti non danno segnali di tranquillità"

Un'allarme, quello lanciato dal presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, che fa tremare i pensionati italiani. Occhi puntati sui conti dell'Istituto, che come spiegò Libero tempo fa scricchiolano e fanno acqua. L'allarme arriva con una lettera scritta da Mastrapasqua ai ministri Saccomanni e Giovannini. Il presidente spiega che i conti danno "segnali di non totale tranquillità". Dunque, spiega, bisogna fare "un'attenta riflessione" sul bilancio dell'Istituto che orami è un bilancio unico, essendo il disavanzo patrimoniale ed economico qualcosa che, visto dall'esterno - ribadisce - può dare segnale di non totale tranquillità". Poi, parlando alla Commissione bicamerale sul controllo degli enti previdenziali, Mastrapasqua ha spiegato come "la genesi della perdita dell'Inps" derivi da "uno squilibrio imputabile essenzialmente al deficit ex Indpap, alla forte contrazione dei contributi per blocco del turnover del pubblico impiego e al continuo aumento delle uscite per prestazioni istituzionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    25 Gennaio 2014 - 10:10

    sono stato sempre di idee di destra ma davanti a questi scempi dove un politico prende tre quattro pensioni e si pensa di tagliarle a chi prende una pensione misera viene voglia di fare una rivoluzione rossa di andarli a prenderli coi forconi ...porca p...

    Report

    Rispondi

  • aldo delli carri

    15 Novembre 2013 - 09:09

    direttore, stamattina su canale 5 con l'intervista incalzante l'ho visto sbavare...non sapeva che dire, per fortuna è natale altrimenti con i suoi appannaggi o vitalizi gli avremmo dovuto augurare, buona pasqua....

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    15 Novembre 2013 - 08:08

    L´ineffabile Mastrapasqua,l´uomo dai venticinque culi saldati su venticinque differenti poltrone da super boiardo,e´un conclamato bugiardo.Delle due,lúna:ha mentito quando ha scritto la famosa lettera ai ministri avvertendoli della gravissima situazione nella quale versa l´INPS oppure ha mentito spudoratamente ieri quando,rimangiandosi il tutto,ha tentato di rifilare una dose massiva di sedativo ai nervi dei preoccupatissimi pensionati,sostenendo che in realta´non ci sono problemi.In ogni caso,in un paese decene,e non e´il caso di questa italietta delle scempiaggini malintese,tale personaggio dovrebbe esser ipso facto defenestrato senza se e senza ma.Squallido esempio di una superburocrazia detentrice del potere sostanziale,davanti al quale lapolitica meschina continua ad inchinarsi servile.

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    15 Novembre 2013 - 06:06

    Iniziate a togliere le super pensioni, i senatori a vita, Quirinale, e tutte le altre spese pazze,dei vari senatori-deputati e finanziamento ai partiti, qualche cosa uscirà fuori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog