Cerca

Trasporto aereo

Ryanair apre una base a Fiumicino
e offre un accordo ad Alitalia

La low cost all'ex compagnia di bandiera: i vostri voli a lungo raggio li riempiamo noi

Ryanair apre una base a Fiumicino
e offre un accordo ad Alitalia

Per Alitalia potrebbe essere il colpo finale: dal 18 dicembre la compagnia irlandese low cost Ryanair aprirà una base all'aeroporto di Roma Fiumicino, trasferendo lì i suoi voli nazionali oggi basati a Fiumicino. Nel dare l'annuncio, il deputy Ceo della compagnia low cost ha anche offerto una collaborazione alla compagnia di bandiera; un accordo di feederaggio col quale Ryanair alimenterebbe i voli a lungo raggio dell’ex compagnia dell'Alitalia. 

Ryanair non ha perso tempo, alla notizia che la compagnia tricolore intende ridurre i propri collegamenti a breve e medio raggio per contenere i costi e il deficit. Oltre a Fiumicino, Ryanair aprirà altre tre basi nel nostro Paese, a Catania, Palermo e Lamezia terme, inaugurando 24 nuove rotte con l'obiettivo di passare dagli attuali 24 milioni di passeggeri all’anno a 26 milioni nel 2014. "Siamo lieti di aumentare il nostro operativo domestico da 6 a 9 rotte da Roma - ha spiegato Cawley - con un’alta frequenza di servizi giornalieri da Roma Fiumicino a Catania, Lamezia e Palermo. Siamo anche lieti di aprire una base a Roma Fiumicino con 6 aeromobili assegnati dal 18 dicembre per istituire quella che diventerà una grande base nazionale e creerà opportunità significative per l’espansione delle rotte e frequenze nel nostro principale aeroporto di Roma Ciampino. Questa base di Fiumicino vedrà aumentare la propria assegnazione di aeromobili da 6 a 10 o 12 da ottobre 2014 quando Ryanair riceverà la consegna degli ordini dei suoi nuovi aeromobili dalla Boeing. Speriamo - ha auspicato - che l’Alitalia vorrà prendere in considerazione la nostra offerta di collaborazione, poichè crediamo che i nuovi voli domestici di Ryanair a tariffe basse per Fiumicino possano assistere in modo significativo Alitalia durante la ristrutturazione che è necessaria per recuperare la sua profittabilità e assicurare un futuro al maggior numero possibile di dipendenti Alitalia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    26 Novembre 2013 - 19:07

    intanto le compagnie aeree normali guadagnano SOLO sul lungo raggio, e l'alitalia sul corto e medio raggio PERDE... e poi l'osceno bisognerebbe PRIMA ascoltarlo, no ? o i soliti italiani di serie B, quelli che si definiscono intellettuali, classe dirigente, professionisti, ecc, vogliono continuare A ROMPERCI I COG....NI ANCORA E ANCORA E ANCORA ?

    Report

    Rispondi

  • spalella

    26 Novembre 2013 - 19:07

    intanto le compgnie aeree normali guadagnano SOLO sul lungo raggio, e l'alitalia sul corto e medio raggio PERDE... e poi l'osceno bisognerebbe PRIMA ascoltarlo, no ? o i soliti italiani di serie B, quelli che si definiscono intellettuali, classe dirigente, professionisti, ecc voglio continuare a

    Report

    Rispondi

  • er sola

    26 Novembre 2013 - 18:06

    Fatevela a piedi che è meglio!

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    26 Novembre 2013 - 16:04

    "Proposta oscena", perchè? Oscena è stata la vicenda, sponsorizzata pdl & lega, del caricare sul groppone degli itaglioni il demenziale deficit dei alitaglia mentre si regalava a pochi compari, destri e sinistri, la parte sana che hanno ben spolpato ed ora cercano di rifilarla ancora ai beoti che che ascoltano le panzane a tutto emiciclo (M5S escluso) dei complici al lavoro per tassarli ulteriormente.

    Report

    Rispondi

blog