Cerca

La mappa del salasso

Casa, la Tasi peggio dell'Imu: costerà 100 euro in più

Taglio drastico delle detrazioni, la nuova tassa stangherà le famiglie con figli a carico. Solo il 10% sarà esente

Casa, la Tasi peggio dell'Imu: costerà 100 euro in più
Si scrive Iuc, si legge fregatura. La nuova tassa sulla casa, destinata a sostituire l'Imu dal 2014 (per la precisione, inglobandola), rischia di essere un salasso da 100 euro in più per la maggioranza delle famiglie. L'allarme, come sottolinea Repubblica, lo hanno lanciato i Comuni italiani, secondo cui all'appello mancano 1,5 miliardi di euro che i sindaci cercheranno di recuperare, in parte, alzando il più possibile l'aliquota Tasi. A questo "buco" si aggiunge un'alta grana per i proprietari di immobili: il crollo delle detrazioni. Se l'odiata Imu prevedeva "bonus" per le famiglie di 200 euro più 50 per ogni figlio, la Tasi all'interno della Iuc avrà una media di appena 26 euro di detrazioni. Una miseria. 

Ecco chi e quanto paga - Facciamo qualche esempio, già portato dalla Cgia di Mestre. Una famiglia con due figli a carico, per una prima casa di categoria A2 e rendita catastale di 621 euro con l'Imu spenderebbe 163 euro. Con la Tasi, ponendo un'aliquota del 2 per mille (decisamente plausibile) spenderà 19 euro in più, e se l'aliquota salirà al 2,5 per mille l'esborso arriverà a 72 euro in più. La stangata maggiore sarà per chi ha 3 figli a carico: aliquota al 2,5 per mille significherà 122 euro in più rispetto all'Imu (235 euro con la Tasi, 113 con la vecchia tassa). Insomma, più aumentano i figli, più diminuiscono le detrazioni, più cresce la stangata. Peggio ancora andrà a chi abita in un'abitazione di categoria A3 con rendita catastale di 422 euro. In questo caso, ci guadagna soltanto una famiglia con un figlio e con un'aliquota minima all'1 per mille. Congiunzione rarissima, visto che l'aliquota minima resterà quasi sicuramente utopia. In casi più verosimili (poniamo aliquota del 2 per mille) sarà un bagno di sangue: una famiglia con 1 figlio a carico verserà 51 euro in più (116 contro 65 euro), con 2 figli il saldo negativo sale a 101 euro, con 3 figli addirittura a 116 euro. E se l'aliquota sale al massimo, il 2,5 per mille, non ci resta che piangere e pagare: 37 euro in più senza figli, 87 euro con un figlio, 137 euro con due e addirittura 151 con tre figli. E per chi ha già nostalgia dell'Imu c'è un altro elemento su cui riflettere: solo il 10% sarà esente dalla Tasi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franco.torlai

    29 Maggio 2014 - 14:02

    mi sembra che noi italiani siamo un branco di pecore un esempio facilissimo una volta il caffe costava 1000 lire perche non facciamo che costa 50 centesimi e cosi in tutta la mercie che e cresciuta il doppio

    Report

    Rispondi

  • koch

    18 Dicembre 2013 - 18:06

    Il problema sono anche le case vecchie: la legge non ha considerato che le case vecchie richiedono continue e onerose opere di manutenzione e adeguamento che incidono come una ulteriore tassazione. Almeno avessero previsto sgravi per questo, invece no, si tassa e basta e chi ha investito i risparmi nell'acquisto di una casa,anche vecchia ... peggio per lui.

    Report

    Rispondi

  • maverick100

    18 Dicembre 2013 - 12:12

    Nel 2011 mi pare di aver letto che il gettito complessivo dell'ICI era di 9 miliardi. Con l'IMU siamo passati a 24 miliardi. Praticamente triplicato. Con il la nuova tassa mi pare che è previsto addirittura che si arrivi a 27 miliardi. Il mercato immobiliare è stato praticamente ammazzato perche' nessuno investe piu' case come bene rifugio visto l'altissima tassazione. Se l'affitti rischi pure che l'inquilino sia moroso e che ti devasti la casa. Lo stato non è in grado e non vuole tassare il reddito e colpisce dopo è piu' facile:le case. Ma queste spesso sono il lavoro di generazioni. Non è possibile che uno che abbia un reddito basso ma un buon patrimonio debba vendersi tutto per l'alta tassazione. E' un esproprio

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    18 Dicembre 2013 - 09:09

    Le imposte che danno soldi ai tassati.

    Report

    Rispondi

blog