Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

Iggy Azalea, mai più crowdsurfing

Iggy Azalea, mai più crowdsurfing

Comportamenti inappropriati. Iggy Azalea è una delle artiste più affascinanti del mondo dell'hip hop ed ovviamente questo spesso comporta qualche ...

 

ascolta ora

Radio 105

La stretta

Casa, vietato pagare l'affitto in contanti

Dal primo gennaio il saldo dei canoni di locazione è possibile solo con metodi tracciabili. Poche le eccezioni. Ecco il nuovo quadro normativo

Casa, vietato pagare l'affitto in contanti

Dal primo gennaio l'affitto non si può più pagare in contanti, nemmeno se il pagamento riguarda una mensilità arretrata, dunque dell'anno precedente. L'obbligo scatta a prescindere dall'ammontare del canone di locazione: in questo caso non vige il tetto di 1.000 euro per il pagamento in contanti previsto dalle norme antiriciclaggio. Così, per pagarsi la casa, è necessario utilizzare qualsiasi mezzo di pagamento in grado di assicurare la tracciabilità: bonifico bancario, assegno bancario noin trasferibile e assegno circolare tra gli altri. Per i pagamenti tramite società o agenzie sarà possibile utilizzare anche il bancomat o la carta di credito.

Dubbio sulle sanzioni - L'obbligo riguarda solo il canone di locazione dell'abitazione, e sono quindi esclusi i pagamenti dei canoni di locazione di negozi, uffici e in generale ogni immobile che non abbia destinazione abitativa. Esclusi anche gli alloggi di edilizia residenziale pubblica. I box auto, se sono una pertinenza dell'abitazione, devono essere considerati al pari di un immobile abitativo: vige dunque l'obbligo della tracciabilità. Anche gli stranieri dovranno effettuare i pagamenti dei canoni con mezzi tracciabili. Per quel che riguarda le sanzioni, il quadro non è chiaro: allo stato delle cose, però, sembrano applicabili le sanzioni relative all'anti-riciclaggio. Così, in caso di violazioni, la sanzione può andare dall'1% al 40% della somma trasferita in contanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MeIlisa

    02 April 2014 - 21:09

    Una legge stupida solo per fare guadagnare le banche con prezzo de bonifico di 2,50€ .... Chi ha pagato in nero continuerà a pagare in nero, chi pagherà con la banca? Sempre noi stupidi che abbiamo un contratto registrato,ma ancora non avete capito che sono sempre leggi per fare guadagnare sempre le banche?

    Rispondi

  • imahfu

    08 January 2014 - 23:11

    Quello che si chiede é la tracciabilità. La traccia é rappresentata dal foglio/formulario che si firma per richiedere il rilascio dell'assegno circolare o del vaglia. Sul formulario appare nome, cognome e indirizzo e i tagli del contante versati per ottenere l'assegno (o il vaglia). Chi incassa, a sua volta lascia traccia.

    Rispondi

  • sturlese

    08 January 2014 - 14:02

    Sono di famiglia "povera", non ho conto corrente, posso pagare con "vaglia circolare? Non saprei come fare, aprire un cc non avrebbe senso logico. Grazie. PS: Se non posso come devo fare, per favore un consiglio.

    Rispondi

  • highlander5649

    07 January 2014 - 18:06

    pagava tutto in nero a roma.. e pensare che come +inquikini+ era ministro delle finanze dal 2008 e chi riceveva i soldi era un alto ufficiale gdf in congedo.chi dei due è il vero colpevole? bella domanda vero? visto da chi siamo rappresentati? li votiamo e loro sbafano.. se lo avessi fatto io vedrei il sole a quadretti....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Shopping

blog